Al Carmine la Notte europea dei ricercatori, Colpani (Cnr): “Figura fondamentale per lo sviluppo della società” – AUDIO

Piacenza 24 WhatsApp

Al Laboratorio Aperto del Carmine, questa mattina, si è celebrata l’inaugurazione ufficiale della Notte europea dei Ricercatori, la cui 18° edizione è sostenuta dalla Commissione UE.

In mattinata, per i saluti istituzionali, sono intervenuti la sindaca Katia Tarasconi, la funzionaria di Er.Go Francesca Contestabili in rappresentanza dell’Azienda regionale per il Diritto agli Studi Superiori dell’Emilia Romagna, il direttore generale del Cnr (che ha patrocinato l’evento), Giuseppe Colpani e l’assessore a Politiche Giovanili, Università e Ricerca Francesco Brianzi.

La ricerca e i ricercatori danno un contributo fondamentale allo sviluppo della società, un mestiere che da grandi soddisfazioni, quasi un privilegio per la curiosità che si riesce a sviluppare nel trovare i meccanismi di come funziona il nostro ambiente e il nostro territorio”, commenta Colpani.

Lo sviluppo tecnologico e la soluzione dei problemi sono favoriti dal crossing tra varie discipline. I ricercatori devono essere capaci di lavorare insieme pur facendo parte di settori differenti”.

Le attività svoltesi in mattinata e nel pomeriggio sono state realizzate sotto l’egida del progetto europeo LEAF promosso da Frascati Scienza, cui Piacenza ha aderito insieme ad altre 33 città italiane, grazie alla collaborazione tra Amministrazione comunale e Politecnico di Milano, Università Cattolica del Sacro Cuore, Università di Parma, Consorzi Musp e Leap, Rse, Conservatorio Nicolini, Museo Civico di Storia Naturale, Art.Er, Er.Go, Open Lab Srl e Urban Hub.

Il Conservatorio Nicolini ha approfondito i temi del paesaggio sonoro e dell’inquinamento acustico, guidando all’analisi dei rumori e alla consapevolezza sui rischi ambientali, i ragazzi dai 12 ai 19 anni e gli adulti.

Il Politecnico di Milano ha coinvolto gli studenti delle secondarie di 2° grado in una sperimentazione interattiva sul volo, a partire da modellini di elicotteri in carta.

Il Museo civico di Storia Naturale ha accompagnato i bambini dai 6 agli 11 anni alla scoperta delle farfalle diurne del nostro territorio in mattinata.

Per l’Università Cattolica del Sacro Cuore, numerose le attività in programma a cura delle diverse Facoltà. Da Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali la proposta di un viaggio alla scoperta del ruolo degli alimenti e delle loro proprietà nutrizionali per gli animali da allevamento e per l’uomo (dalle 9 alle 15.30, per bambini dai 6 agli 11 anni) e l’approfondimento su “colture sane per un cibo sano”, con sessioni continue tra le 11 e le 16.30 rivolte alla fascia 12-19 e agli adulti, per comprendere meglio l’uso delle innovazioni tecnologiche a servizio di un’agricoltura sostenibile. Per Scienze della Formazione, la mattinata è stata dedicata agli incontri con i ragazzi delle secondarie di 1° e 2° grado, a confronto sul rapporto tra umani e macchine nell’era dell’intelligenza artificiale, mentre la Facoltà di Economia e Giurisprudenza ha proposto, tra le 14 e le 17.30, talk divulgativi per una platea dai 12 anni in su, per riflettere insieme sul significato di sostenibilità.

L’Urban Hub è stato presente per l’intera giornata, dalle 9.30 alle 17.30, con un’introduzione alla progettazione 4.0 per il design di prodotto.

Radio Sound
blank blank