Totolo: “Dietro a sbarchi e ONG gli interessi del grande capitale e continue fake news” – AUDIO

blank

“In questo video gli operatori di una ONG sostengono che l’imbarcazione carica di migranti sia rimasta alla deriva. E invece, se guardate, si nota chiaramente la scia bianca lasciata sulla superficie dell’acqua dal motore. Acceso”. Tra documenti, racconti e filmati, Francesca Totolo, autrice del volume “Inferno SPA – Viaggio tra i protagonisti del business dell’accoglienza”, mostra quelle che, a suo parere, rappresentano vere e proprie fake news. Notizie false che ogni giorno, secondo la giornalista, confondono il giudizio degli italiani in merito allo spinoso tema degli sbarchi sulle coste italiane e all’operato delle ONG. Totolo è stata infatti ospite della libreria Altaforte in via Manfredi 124.

blank

In un altro video si notano gli attivisti umanitari contendersi con la Guardia Costiera libica una piccola imbarcazione carica di migranti. “Nella fretta di accaparrarsi il prezioso carico, vedete, l’ONG crea il caos, facendo cadere in mare decine di profughi, per poi lasciarli in acqua. Ecco il momento in cui interviene la Guardia Costiera a salvare le loro vite”.

blank

“E’ una vergogna”, è il commento che si lacia scappare un membro della Guardia Costiera italiana in un’altra clip.

Effettivamente è difficile pensare che queste organizzazioni umanitarie siano, come dire, dalla parte del torto.

“Non è giusto dire che siano totalmente dalla parte del torto. Ci sono tanti volontari che si impegnano onestamente. Il punto è che dietro a queste organizzazioni vi sono finanziatori o sostenitori economici che hanno interessi ben diversi rispetto al salvare persone nel Mediterraneo”.

Quali interessi?

“Gli interessi del capitalismo speculativo finanziario. L’importazione di manodopera a basso costo. Porto l’esempio di George Soros. E’ infatti l’immagine di ciò che sta accadendo negli ultimi anni. Il volto noto che finanzia l’immigrazione verso l’Italia e l’Europa. E’ lo stesso che ha fatto propaganda ed elargito finanziamenti nei Paesi del Medio Oriente per sostenere e fomentare le primavere arabe. Ma ha anche supportato economicamente il golpe in Ucraina nel 2014. Questa è la sua agenda politica. Un’agenda che vuole “cittadini del mondo”, apolidi, senza famiglia, sradicati. Un po’ il suo stile di vita”.

Qual’è la più grande fake news?

“Che i migranti scappano dalla fame e dalla guerra. I dati parlano chiaro. Coloro che fuggono da situazioni di questo tipo, i veri rifugiati, costituiscono il 7-10%”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank