Peste suina, nasce la cabina di regia: prima riunione giovedì 7 marzo. Da chi è composta e come agirà

blank
Piacenza 24 WhatsApp

È ufficialmente definita la composizione della cabina di regia sull’emergenza PSA costituita e coordinata dalla Provincia di Piacenza: il tavolo di confronto nasce con l’obiettivo di veicolare e condividere le istanze del territorio con il GOT-Gruppo Operativo Territoriale e con il Commissario Straordinario alla PSA.

Con la creazione della nuova cabina di regia, che si riunirà per la prima volta giovedì 7 marzo nella sala Consiglio della Provincia, l’ente di Corso Garibaldi – particolarmente attento alla problematica della peste suina fin dal suo manifestarsi – aggiunge così un ulteriore tassello alle iniziative che sono state intraprese (anche con la Polizia Locale della Provincia) in relazione alla PSA, malattia virale dei suidi (cinghiali e suini) che – a seguito dell’estensione anche al nostro territorio – sta determinando rilevanti limitazioni allo svolgimento di alcune attività e minaccia una fetta dell’economia locale e dell’occupazione ad essa collegata.

La composizione della cabina di regia

Della cabina di regia, coordinata e presieduta dalla Provincia di Piacenza con la presidente Monica Patelli, dal punto di vista operativo faranno parte:

  • Provincia di Piacenza (ente coordinatore) con il dirigente della Polizia Locale della Provincia Davide Marenghi e con Matteo Re, responsabile Nuclei Operativi Territoriali della Polizia Locale della Provincia; 
  • Unione Montana Valli Trebbia e Luretta con il presidente Roberto Pasquali, sindaco di Bobbio;
  • Unione dei Comuni Bassa Val Trebbia e Val Luretta con la presidente Patrizia Calza, sindaco di Gragnano Trebbiense;
  • Unione Valnure e Valchero con il presidente Andrea Arfani, sindaco di Carpaneto;
  • Unione Comuni Montani Alta Val d’Arda con Giuseppe Freppoli, assessore del Comune di Castell’Arquato;
  • Unione Montana Alta Val Nure con Giuseppe Ballotta, consigliere del Comune di Ponte dell’Olio;
  • I Comuni di Val Tidone e Val Luretta (Agazzano, Alta Val Tidone, Borgonovo Val Tidone, Castel San Giovanni, Gazzola, Pianello Val Tidone, Sarmato, Ziano Piacentino) non aderenti a Unioni di Comuni, rappresentanti dal sindaco di Alta Val Tidone, Franco Albertini;
  • I Comuni della Val d’Arda (Alseno, Besenzone, Cadeo, Caorso, Castelvetro Piacentino, Cortemaggiore, Fiorenzuola d’Arda, Monticelli d’Ongina, Pontenure, San Pietro in Cerro, Villanova sull’Arda) non aderenti a Unioni di Comuni, rappresentati dall’assessore del Comune di Fiorenzuola Franco Brauner;
  • L’associazione agricola CIA con Silvia Lupi;
  • L’associazione agricola Coldiretti con il direttore Roberto Gallizioli;
  • L’associazione agricola Confagricoltura con Giovanna Parmigiani;
  • Confindustria Piacenza con Anna Muselli;
  • Confapi Industria Piacenza con Vittorio Magni;
  • I consorzi dei salumi (Consorzio dei Salumi D.O.P. e Consorzio dei Salumi Tipici Piacentini) rappresentati da Antonio Grossetti;
  • Gli A.T.C. rappresentati dal coordinatore Tiziano Pizzasegola;
  • Per il mondo venatorio, le segnalazioni pervenute: Mauro Beghi (Italcaccia), Antonio Gregori (Enal), Luigi Salice (Federcaccia), Alessandro Salotti (Eps), Marcello Tosca (Anuu Migratoristi).

Iscriviti per rimanere aggiornato!

Compilando i campi seguenti potrai ricevere le notizie direttamente sulla tua mail. Per garantire che tu riceva solo le informazioni più rilevanti, ti chiediamo gentilmente di mantenere aggiornati i tuoi dati.

Radio Sound
blank blank