Piacenza – Albinoleffe, serve solo la vittoria per uscire dalla crisi

Piacenza - Albinoleffe

E’ solo la quinta di campionato, ma per il Piacenza è già ora di dare delle riposte sul campo. Uno solo punto raccolto nelle prime quattro gare ha fatto precipitare pericolosamente la squadra all’ultimo posto in classifica. Il giovane tecnico Manuel Scalise, alla sua prima esperienza tra i professionisti, non è ancora riuscito a dare l’impronta che avrebbe voluto alla sua formazione. Tanti cambi di modulo che non sempre agevolano i più giovani e, al momento, poca personalità. La sfida di Arzignano della scorsa settimana doveva rappresentare il punto di svolta, invece è stato il punto più basso del campionato dei biancorossi. Una prova incolore, in cui i piacentini hanno subito gol alla prima azione e in cui non hanno praticamente mai dato la sensazione di poter realmente rientrare in gara. Campanelli d’allarme importanti a cui il Piacenza deve rispondere nell’unico modo possibile, ossia sul campo. Sabato pomeriggio, alle 14:30 i biancorossi sfideranno  l’Albinoleffe al “Garilli”.

blank

Ascolta PIACENZA – ALBINOLEFFE su RADIO SOUND

Scalise e le parole di fuoco

Non sono certo passate inosservate le parole del tecnico nel post partita di Arzignano. Un mea culpa senza mezzi termini, ma anche un’accusa pensante nei confronti di parte della rosa: “Alcuni giocatori non hanno capito cosa significhi indossare la maglia del Piacenza” CLICCA QUI PER ASCOLTARE L’INTERA INTERVISTA. Chiaro che l’allenatore stia cercando di dare uno “scossone” alla situazione che rischia evidentemente di scivolargli dalle mani.

iacenza – Albinoleffe per i tifosi del Piacenza non è mai una partita semplice. La memoria torna a quel 11 giugno 2011, spareggio salvezza in serie B che costò la categoria ai biancorossi, categoria che manca da ormai ben 11 anni in città. Tornando all’attualità, gli uomini di Scalise affrontano un avversario in difficoltà.
 I seriani hanno solo un punto in più in classifica e, come il Piacenza, non hanno ancora vinto una partita. Nonostante il pessimo avvio di stagione la squadra di Giuseppe Biava arriverà al “Garilli” ll buon pari strappato al Vicenza la scorsa settimana. Perdere significherebbe davvero entrare ulteriormente in una crisi da cui poi potrebbe essere molto complicato uscire.

Piacenza 3-5-2?

Piacenza Tintori, Parisi, Cosenza, Nava, Munari, Nelli, Suljic, Frosinini, Lamesta, Cesarini, Morra

blank

Il turno di campionato

Sabato 24 settembre, ore 14:30

Lecco – Mantova
Arzignano – Pergolettese
Piacenza – Albinoleffe
Pordenone – Padova
Pro Patria – Renate
Pro Sesto – Sangiuliano
Trento – Triestina
Virtus Verona – FeralpiSalò
Pro Vercelli – Novara

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank