Podenzano, la minoranza “Abbassare le aliquote della tassazione e differire i termini delle imposte per aiutare famiglie e attività”

Podenzano, la minoranza “Abbassare le aliquote della tassazione e differire i termini delle imposte per aiutare famiglie e attività”. Queste le richieste dei Consiglieri di minoranza Uniti per Podenzano, che propongono anche l’introduzione di un sostegno alla natalità e la condivisione sul sito comunale dei progressivi risultati ottenuti attraverso la raccolta di fondi avviata dal Comune per fronteggiare l’emergenza epidemia.

I Consiglieri di minoranza “Uniti per Podenzano” Raffaella Boselli, Elena Murelli, Katia Sala e Riccardo Sparzagni danno voce alle preoccupazioni per la tenuta sociale ed economica di Podenzano in conseguenza della pandemia Covid19: “Occorre attivare strumenti quali interventi straordinari non ripetibili ed alternativi a quello del mero sostegno economico sociale, offrendo uno strumento innovativo che possa diluire nel tempo le criticità economiche correlate ai danni provocati dall’emergenza Covid19”. I consiglieri di minoranza propongono di fornire risorse “con una reciproca assunzione di responsabilità” legata sia alla disponibilità del Comune a garantirle, sia a quella dei beneficiari che dovranno restituirle.

blank

I Consiglieri propongono anche un abbassamento delle aliquote di tassazione, aumentate nel corso di questo mandato dalla maggioranza, e chiedono che tutte le risorse destinate ad attività, manifestazioni ed eventi ricreativi vengano orientate a sopperire alle necessità delle famiglie.

Il consigliere Sparzagni, Fratelli d’Italia, evidenzia: “In gioco c’è il Nostro futuro. A Podenzano la chiusura delle attività ha messo in ginocchio gli artigiani e i negozi vicinali, favorendo le grandi catene di distribuzione.” E aggiunge “Auspico che l’Amministrazione assuma una politica di sostegno alle imprese e di aiuto alle famiglie intervenendo nella gestione dei figli per quei genitori che stanno riprendendo l’attività lavorativa. Per il 2021 è previsto un crollo delle nascite, conseguenza delle incertezze, delle paure e delle improvvise difficoltà economiche diffuse dalla crisi. La politica deve impegnarsi in risposte certe e tempestive.”

La consigliera Elena Murelli, Lega, afferma che: “Il Governo ha stanziato misure insufficienti, senza coraggio e solo di facciata che non danno nessun aiuto concreto ad imprese e famiglie. Il Comune che invece vive il territorio e conosce le esigenze dei suoi cittadini sa come aiutare a ripartire. Certo non è semplice dopo questi anni di continui tagli alle amministrazioni pubbliche ma ci sono attività previste nel bilancio che sono rimandate i cui fondi potrebbero essere usati per sostenere le famiglie, le imprese e soprattutto le attività locali. Ecco perché iniziative come la sospensione della TOSAP o l’allargamento degli spazi pubblici per il mantenimento delle distanze sociali sono un piccolo esempio di attenzione verso le nostre realtà.” E aggiunge: “Solo ripartendo e sostenendo il tessuto locale, le piccole attività, le relazioni familiari si può uscire da questa pandemia per non farla diventare una crisi economica e sociale”.

I Consiglieri chiedono inoltre che si valorizzino i risultati che progressivamente vengono raggiunti attraverso la raccolta fondi avviata dal Comune mettendo in evidenza sul sito comunale gli importi raggiunti e l’utilizzo che ne viene fatto, così da coinvolgere maggiormente i cittadini nell’iniziativa.

Con queste proposte i consiglieri di minoranza rinnovano la loro disponibilità per un confronto e scambio di idee con l’amministrazione comunale per il bene del territorio Podenzanese.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank