Pordenone – Piacenza, i ragazzi di Abbate vogliono fare l’impresa. L’allenatore: “Servirà grande concentrazione per limitare le loro qualità”

Pordenone - Piacenza
Piacenza 24 WhatsApp

Una boccata d’ossigeno e di ottimismo. Il Piacenza lancia un chiaro segnale, la squadra c’è e vuole lottare per la salvezza. La vittoria contro il Mantova non cambia purtroppo la posizione in classifica dei ragazzi di Abbate, relegati all’ultimo posto, ma sblocca mentalmente l’ambiente e pone fine ad un digiuno di successi che durava dal 14 gennaio scorso. Il cammino per la salvezza è ancora tutto in salita, sia chiaro, ma ora agli occhi dei sostenitori e prima ancora dei calciatori biancorossi appare possibile.

Ascolta Pordenone – Piacenza su RADIO SOUND, la radio ufficiale del Piacenza Calcio

Abbate e l’effetto pigmalione

Il nuovo  tecnico, oltre ad avere una chiara idea di calcio che sta trasferendo alla squadra, ha un grande merito: quello di aver restituito ai suoi calciatori fiducia nei propri mezzi. L’esempio lampante di questo concetto è il capitano Cesarini. Un giocatore che sembrava l’ombra di sé stesso fino a pochi giorni fa. Ora è tornato a brillare, mostrando tutte le sue qualità. Un discorso simile si potrebbe fare per Suljic, e non solo per il gol, ma anche per molti altri giocatori (clicca qui per i “Punti di vista di Andrea Amorini”). Spinta da questo salutare e ritrovato ottimismo la formazione è chiamata ad esprimere nuovamente tutto il suo potenziale nella difficile trasferta di Pordenone del turno infrasettimanale.

Le parole del tecnico biancorosso: “Servirà grande concentrazione per limitare le loro qualità”

Domani sarà una partita difficilissima che ci richiederà una grande prestazione, grande concentrazione, compattezza e intensità. Il Pordenone è una squadra estremamente competitiva per cui dovremo essere il più intensi possibile per cercare di limitare le loro qualità e provare a fare il nostro gioco, prestando molta attenzione nella gestione della palla. Ci siamo preparati bene per farci trovare pronti. Stiamo valutando come gestire al meglio le risorse fisiche dei ragazzi

Per quanto riguarda l’undici titolare, rientra tra i pali Rinaldi dopo la squalifica. Nava invece non riesce a recuperare, ovviamente out anche Persia che difficilmente rivedremo in questa stagione. Da valutare le condizioni di Onisa che ha lasciato il campo anzitempo dolorante nell’ultima gara. Rientra dall’influenza Plescia.

La probabile formazione

Rinaldi, Zanandrea, Accardi, Masetti, Parisi, Giorno, Suljic, Gonzi, Rizza, Morra, Cesarini. All Abbate

Qui Pordenone

I veneti sono al terzo posto in classifica assieme al Lecco. Chiaramente ora ai piacentini serviranno due imprese per restare in corsa per la salvezza. I neroverdi di Mauro Lovisa sono sicuramente un osso duro. In tutto il 2023 hanno perso una sola partita. Hanno uno dei migliori attacchi del campionato con Candellone miglior marcatore. Tra i nomi di spicco anche l’ex giocatore del Piacenza Dubickas. Il lituano è  compagno di reparto del top scorer nel collaudato 4-3-1-2, che all’occorrenza può diventare anche il classico “Albero di Natale”. Il Pordenone arriverà al match del Omero Tognon dopo tre pareggi consecutivi e dovrà necessariamente vincere per rimanere agganciato al treno di testa. Insomma per il Piacenza sarà un’altra finale.

Le gare di campionato

Mercoledì 15 marzo

Ore 14:30
Renate – Triestina

Ore 18:00
Pordenone – Piacenza DIRETTA SU RADIO SOUND
Mantova – Arzignano
Padova – Pro Sesto
Pro Patria – Novara
Pro Vercelli – Juventus Next Gen
Sangiuliano – Albinoleffe
Trento – Pergolettese

ore 20:30
Vicenza – Verona

La classifica

FeralpiSalò 57; Pro Sesto 55; Pordenone e Lecco 52; Vicenza 50; Renate 45; Padova, Novara e Pro Patria 43; Arzignano e Virtus Verona 42; Juventus Next Gen e Trento 41; Pro Vercelliu 39; Pergolettese 38; Mantova 35; Albinoleffe e Sangiuliano 34; Triestina 29; Piacenza 28

Le ultime sei gare del campionato

Domenica 19 marzo, ore 14:30 Piacenza – Lecco
“” 26 marzo, ore 17:30 Piacenza – Novara
“”2  aprile, ore 14:30 Triestina – Piacenza
Sabato 8 aprile, ore 17:30 Piacenza – Pro Sesto
Domenica 16 aprile, ore 14:30 Pro Patria – Piacenza
Sabato 22 aprile, ore 17:30 Piacenza – Vicenza

Radio Sound
blank blank