Rinnovo degli immobili per un città più bella, accordo tra Banca di Piacenza e Cremona

Rinnovo degli immobili per un città più bella, accordo tra Banca di Piacenza e Cremona. Riqualificare gli edifici e migliorare l’estetica della città. Con questi obiettivi è stata sottoscritta in municipio a Cremona, tra il sindaco Gianluca Galimberti e il condirettore generale della Banca di Piacenza Pietro Coppelli, una innovativa convenzione. Un accordo finalizzato precisamente a sostenere la riqualificazione dell’immagine della città migliorando allo stesso tempo l’estetica degli edifici. La convenzione ha validità sino al 31 dicembre 2020. A tal proposito l’accordo prevede l’erogazione di finanziamenti agevolati destinati a tre specifiche tipologie di intervento:

  • rinnovo delle facciate di immobili (compreso anche il ripristino di quelle lese nella loro integrità di immagine da graffiti o comunque da scritte murali) purché visibili da spazio pubblico
  • recupero di fregi di pregio
  • recupero delle edicole murali poste sulle facciate degli edifici

I finanziamenti – importo massimo di 60.000 euro – previsti dalla convenzione sono rimborsabili in 36 rate mensili posticipate comprensive di capitale ed interessi. La Banca di Piacenza applicherà ai finanziamenti un tasso agevolato, assistito da un contributo “una tantum” fisso erogato dal comune di Cremona.

Per maggiori e più dettagliate informazioni è possibile rivolgersi presso l’Ufficio Prodotti della Sede centrale, presso gli sportelli della Banca e, più in particolare, presso quello di Cremona.