Riqualificazione dei cimiteri cittadini, prossimo passo intonaci e coperture. Appello ai privati: “Scadute 10 mila concessioni”

Piacenza 24 WhatsApp

Nuovo piano di manutenzione straordinaria per la riqualificazione dei cimiteri di Piacenza. A illustrare il programma sono stati Matteo Bongiorni, assessore ai Servizi Cimiteriali, la dirigente Vittoria Avanzi, Luca Sarzina di Sanitaria Servizi ambientali Srl e Mauro Brusco e Pasquale Cutri di Altair srl, società a cui è affidata la gestione del cimitero urbano. Un piano di investimenti di circa 4 milioni di euro su 15 anni per gli undici cimiteri presenti sul territorio comunale piacentino. Riqualificazione già iniziata nei mesi scorsi con la sistemazione di alcune settori e la piantumazione di nuovi alberi.

Casa di Cura

Inoltre con un investimento di 100mila euro sono state predisposte 485 cellette, 365 delle quali collocate nel cimitero urbano, mentre le restanti 120 nei cimiteri di San Lazzaro e Sant’Antonio.

Il prossimo step riguarda l’immagine e il decoro delle strutture cimiteriali, per questo motivo la prossima tranche di manutenzione riguarderà gli intonaci esterni e le coperture.

Ma la riqualificazione riguarda anche la sistemazione degli ambiti amministrativi. Nei cimiteri cittadini sono circa 70mila le sepolture presenti, circa 10mila le concessioni scadute.

Casa di Cura

Da questo punto di vista l’assessore Bongiorni fa appello ai privati, responsabili della manutenzione e del decoro delle parti di propria competenza. In questi casi il Comune ha provveduto a inviare comunicazione apposita via posta o in alternativa ad apporre avvisi in prossimità delle lapidi.

Radio Sound
blank blank