Rolleri presidente di Confindustria, soddisfazione di Confagricoltura

Radio Sound
Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza
blank blank blank

Confagricoltura Piacenza esprime soddisfazione e si congratula con Francesco Rolleri designato presidente di Confindustria Piacenza per il prossimo quadriennio 2020-24. La nomina è avvenuta il 4 maggio su votazione del Consiglio generale della associazione. Succederà ad Alberto Rota con l’assemblea che verrà convocata tra la fine di giugno e luglio e che lo eleggerà tredicesimo presidente dalla fondazione dell’Associazione avvenuta il 15 settembre 1945.

“Esprimo soddisfazione a titolo personale e a nome di tutta Confagricoltura Piacenza – dichiara Filippo Gasparini presidente dell’associazione degli imprenditori agricoli -. Siamo certi che la collaborazione tra le nostre associazioni proseguirà consolidando i nostri già ottimi rapporti. È un grande onere assumere incarichi di responsabilità in questo momento davvero buio della nostra storia, ma sono sicuro che Rolleri, manager dalle comprovate capacità, saprà superare le difficoltà e coglierne le insite possibilità di miglioramento, come un vero imprenditore sa fare. Confindustria Piacenza, nel solco di quanto già realizzato dal suo predecessore, potrà contare su un’ottima guida”.

Tutte le forze economiche sono chiamate oggi a collaborare con la massima coesione. Confagricoltura Piacenza proseguirà dunque nel proficuo dialogo con Confindustria, con la quale anche nel recente passato sono state condivise posizioni comuni sui tavoli organizzativi e sindacali, così come nella realtà di tutti i giorni dove l’agricoltura moderna opera in sempre più stretta sinergia con l’industria. “L’industria realizza macchinari e strumenti indispensabili in campo e in allevamento per essere competitivi – rimarca Gasparini – il momento di crisi sia anche occasione per rilanciare insieme le filiere agroalimentari e per porre in essere un piano infrastrutture che possa promuovere sviluppo per le imprese costruttrici e che realizzi i manufatti di cui l’agricoltura sente estremo bisogno, come le dighe. A Rolleri e alla sua squadra i più sinceri auguri di buon lavoro”.