Rugby Lyons, dopo Roma arriva la favorita al titolo: Delta Rovigo

blank
rugby lyons

Dopo aver conquistato Roma e aver battuto la Lazio, avversaria diretta nella lotta salvezza, i Lyons tornano tra le mura amiche e ospitano i Bersaglieri del Rugby Rovigo Delta. Una delle squadre candidate allo Scudetto. Uno scontro frontale in cui gli uomini di Garcia e Orlandi cercheranno di mettere i bastoni tra le ruote. Una squadra molto ambiziosa ma che ha dimostrato qualche difficoltà nelle ultime uscite, mentre la condizione dei bianconeri sembra in crescita. La vittoria di Roma sicuramente ha dato morale e serenità alla squadra. Ora i Leoni possono giocare più a mente libera e mettere in mostra tutte le loro capacità in campo.

blank

Il punto sugli avversari

Di fronte ai bianconeri ci sarà il Rugby Rovigo Delta, che dopo una partenza di stagione convincente ha affrontato la prima battuta di arresto nell’ultima giornata, in un tesissimo Derby d’Italia contro il Petrarca Padova in cui i tuttineri sono riusciti a espugnare la tana dei nemici storici. Sconfitta per molti versi inaspettata, anche per il fattore campo (per quanto relativo vista l’assenza di pubblico), che potrebbe aver incrinato le sicurezze di una squadra fino a quel momento parsa inespugnabile. I Bersaglieri sono ancora in testa alla classifica, grazie alle tre vittorie autorevoli di inizio stagione contro Viadana in casa e sui campi di Mogliano e Calvisano, ma hanno visto farsi sotto le avversarie dirette, come Calvisano e Petrarca che devono ancora recuperare alcune partite.

Rovigo, al momento dell’interruzione della scorsa stagione, si era issata in vetta alla classifica ed era l’unica squadra imbattuta del campionato, mettendo anche in bacheca l’unico titolo assegnato la scorsa stagione, la Coppa Italia. Nonostante l’ottimo andamento della scorsa annata, la squadra di Umberto Casellato ha visto molti cambiamenti in estate, soprattutto nel reparto avanzato, con alcuni colpi importanti in entrata come il mediano di mischia Trussardi dalla Benetton Treviso, i sudafricani Greef (terza linea dai Medicei) e Swanepoel (pilone da Padova), e i trequarti in uscita dalla lazio Coronel e Cozzi.

In casa Lyons, si respira un’aria sicuramente più serena dopo l’autorevole vittoria sulla Lazio. Dopo un paio di prestazioni deludenti, i bianconeri si sono imposti su una diretta rivale, lasciando gli avversari a zero punti marcati e dominando ogni fase di gioco.

Un atteggiamento sicuramente da replicare nella sfida contro Rovigo, come ha spiegato Alessandro Via.

“La cosa più importante che ci ha lasciato la partita con la Lazio è la convinzione che se entriamo in campo convinti della nostra forza e determinati a impostare il nostro gioco possiamo raggiungere ottimi risultati. Quando facciamo valere le nostre qualità e a mettere in campo quello che abbiamo preparato in settimana siamo una squadra difficile da affrontare per chiunque. Contro Rovigo mi aspetto una partita difficile, perché avremo di fronte una squadra molto forte con individualità importanti, ma abbiamo visto come metterli in difficoltà e vogliamo divertirci affrontando anche squadre sulla carta più forti di noi e che hanno un gioco brillante come quello di Rovigo.”

Alessandro ha anche parlato del ritorno al “suo” ruolo in campo, ovvero quello di mediano di mischia.

“Anche se in partite ufficiali ormai da tanto tempo sono sempre stato schierato all’ala, mi sono sempre considerato un mediano di mischia. Ruolo in cui sono cresciuto nel vivaio dei Lyons e che ricoperto sempre fino a due anni fa. Anche nelle amichevoli precampionato quest’anno sono stato impiegato in quel ruolo. Sapevo bene che mi sarei dovuto far trovare pronto. Posso ancora migliorare alcuni movimenti e imperfezioni tecniche, ma grazie alla fiducia degli allenatori e al prezioso aiuto dei miei compagni di squadra. So che posso fare bene”.

Il momento di stringere i denti

I Lyons sono la squadra che fino a questo momento ha disputato più partite in campionato. I bianconeri sono alla settima sfida consecutiva, e potrebbe subentrare anche un po’ di stanchezza nella squadra di Garcia e Orlandi, viste anche le due impegnative trasferte romane affrontate. Bisogna ancora tenere duro però, perché nelle prossime due sfide arriveranno due delle squadre più quotate del Peroni TOP10. Rovigo e Petrarca Padova. I Leoni vogliono mettere sotto l’albero dei propri tifosi altre belle soddisfazioni. Da segnalare, per quanto riguarda la formazione, l’esordio dal primo minuto di Alessandro Moretto. Premiato dopo l’ottima prova contro la Lazio nel secondo tempo, e quello assoluto di Nicolò Di Masi dalla panchina. Una grande occasione per entrambi i giovani prodotti del vivaio bianconero.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank