“Salt’in banco”, appuntamenti on line per le scuole di Teatro Gioco Vita

"Salt'in banco", appuntamenti on line per le scuole di Teatro Gioco Vita

In attesa e con la speranza mai sopita che riaprano i teatri e che si possa tornare, pur con le dovute limitazioni, all’esperienza dello spettacolo dal vivo, Teatro Gioco Vita propone alle scuole dell’infanzia e primarie per i primi mesi del 2021 una serie di appuntamenti di gioco e animazione teatrale dal vivo realizzati online. Il nuovo progetto in live streaming prende il nome di “Salt’in Banco_webinar”

blank

È così che la Rassegna di Teatro Scuola “Salt’in Banco” in questa stagione 2020/2021 assume in pratica una veste di work-in-progress e non rinuncia ad adattarsi al contesto inedito e alle esigenze contingenti dettate dall’emergenza sanitaria che stiamo vivendo. Proposta da Teatro Gioco Vita, direzione artistica Diego Maj, con Fondazione Teatri di Piacenza e il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano e Iren, la Rassegna “Salt’in Banco” è curata da Simona Rossi, responsabile progetti teatro ragazzi, teatro scuola e formazione del Centro di produzione teatrale piacentino. 

«Ringrazio Teatro Gioco Vita – sottolinea l’assessore all’Infanzia Federica Sgorbati – per la duttilità e per l’impegno con cui, nonostante le restrizioni in atto per tutti gli eventi culturali, ha saputo trovare una formula capace di raggiungere comunque il pubblico dei più piccoli, portando nelle scuole dell’infanzia e nelle primarie la vitalità, il coinvolgimento e l’intelligenza creativa della narrazione. La sensibilità e l’interesse con cui i bambini si accostano, da sempre, alla magia degli spettacoli, potrà sicuramente esprimersi con intensità anche lontano dal palcoscenico: credo non ci sia linguaggio più universale di quello dell’arte e dell’espressività teatrale, in grado di abbattere la barriera della distanza fisica e di un contatto filtrato dallo schermo. Il Teatro è comunicazione sincera e immediata, capace di regalarci emozioni autentiche: è importante che questo patrimonio non si disperda, ma che resti un’opportunità educativa di qualità, accessibile a tutti». 

«A partire da alcuni dei suoi spettacoli più significativi – spiega Simona Rossi, responsabile Progetti teatro ragazzi, scuola e formazione – Teatro Gioco Vita propone alle scuole dell’infanzia e primarie degli appuntamenti di gioco e animazione teatrale dal vivo realizzati online: un’esperienza interattiva che non può e non vuole essere un’alternativa allo spettacolo dal vivo, ma che può aiutarci a mantenere quel legame fondamentale tra artista e spettatore bambino che ci auguriamo torni presto a realizzarsi in modo autentico nello spazio del teatro. Tra video, narrazioni, brevi momenti di dialogo interattivo, cinque proposte grazie alle quali l’artista incontra in live streaming una singola classe e si mette in gioco nella relazione con i bambini, per raccontare le storie e i segreti di “Circoluna”, “Moun”, “Piccolo Asmodeo”, “Il più furbo” e “Annibale”. A completamento del programma, un laboratorio teatrale on-line a partire dalla scoperta di una magica “scatola delle figure”. Infine per arricchire ulteriormente il percorso di avvicinamento ai linguaggi del teatro, abbiamo pensato di proporre alcune attività educational. Grazie a questi progetti, che vogliono stimolare la curiosità dei bambini verso i linguaggi teatrali, i nostri bambini avranno l’occasione di acquisire nuovi strumenti comunicativi e capire meglio cosa accade durante uno spettacolo teatrale, diventando così anche spettatori più consapevoli e critici». 

Giochi teatrali e lezione interattiva

La compagnia di teatro d’ombre proporrà alcuni giochi teatrali ispirati ai suoi spettacoli di maggiore successo. Si inizia con “Giochiamo con… Piccolo Asmodeo” il 26 e 26 gennaio, che sarà replicato anche il 15 e 16 marzo. Nell’incontro online rivolto alle scuole primarie l’attore Tiziano Ferrari svelerà il dietro le quinte dello spettacolo “Piccolo Asmodeo” e insieme ai bambini farà rivivere i tanti personaggi che lo popolano. Prendendo spunto dal copione e dal video si sperimenteranno giochi sulla voce, scoprendo i suoni che ognuno di noi ha a disposizione per capire fino a che punto può arrivare la potenza espressiva della parola.

“Giochiamo con… Circoluna” propone ai bambini delle scuole dell’infanzia una ricostruzione giocata di “Circoluna” attraverso una modalità interattiva. L’attrice Valeria Barreca, in diretta online, alternerà momenti di narrazione e gioco con frammenti video e animazione di sagome dello spettacolo. Appuntamento il 18 e 19 febbraio e il 4 e 5 marzo.

Per una fascia di pubblico dai 4 agli 8 anni è pensato “Giochiamo con… Il più furbo”, in calendario in febbraio nelle giornate 11 e 12 e 24 e 25. Con l’aiuto di semplici giochi teatrali, basati sulla scoperta del nostro corpo, i bambini sperimenteremo le infinite possibilità che abbiamo per costruire e comprendere il carattere di un personaggio e anche per conoscere più a fondo il loro stesso carattere. A partire dalla proiezione di materiali video dello spettacolo l’attore Andrea Coppone alternerà momenti di narrazione e di gioco, accompagnando così i bambini dentro la storia tratta dall’opera di Mario Ramos e nello sviluppo della trama de “Il più furbo – disavventure di un incorreggibile lupo”.

Il gioco proposto agli alunni delle scuole primarie nell’incontro “Giochiamo con… Moun”, in programma il 4 e 5 febbraio e il 13 e 14 aprile, sarà quello di entrare nella storia di Moun attraverso i suoi diversi linguaggi: ombre, animazione, danza, musica e voce. Senza dimenticare l’aspetto emozionale, perché è esplorando il grande mare delle emozioni, che in teatro si traducono in gesti, in parole, in musica, la delicata vicenda di Moun cresce con la complicità dei piccoli spettatori. L’attrice Deniz Azhar Azari condurrà i bambini in questo mondo con l’ausilio di video, musica e narrazione stimolando di volta in volta lo sviluppo del racconto con momenti di gioco e instaurando così con il piccolo pubblico in aula un dialogo interattivo, anche se a distanza. 

I giochi teatrali ispirati a “Piccolo Asmodeo”, “Circoluna”, “Il più furbo” e “Moun” sono realizzati con il coordinamento artistico di Nicoletta Garioni e Fabrizio Montecchi e l’assistenza tecnica di Anna Adorno.

Al personaggio di Annibale e alle vicende che lo hanno visto protagonista è ispirato “Annibale, memorie di un elefante online”: progetto in live streaming, pensato per un pubblico dai 7 ai 10 anni, che verrà condotto da Nicola Cavallari, regista dello spettacolo “Annibale – memorie di un elefante” nelle giornate del 22 e 23 febbraio e 23 e 24 marzo. Una divertente e interattiva lezione di storia su Annibale: dalla battaglia sul Ticino a quella della Trebbia. L’incontro online sarà accompagnato da stralci video dello spettacolo e supportato da alcuni contributi video degli artisti che hanno collaborato alla creazione. Un modo “altro” per far apprendere ai ragazzi gli eventi storici trattati e per farli avvicinare ai linguaggi del teatro e alle tecniche della messa in scena. 

Ognuno di questi incontri online è rivolto a una singola classe e concepito come esperienza autonoma rispetto allo spettacolo a cui si ispira. Quindi può essere fruito anche da chi ha già visto la rappresentazione in teatro o avrà l’occasione di vederla in futuro. Nella giornata sono previsti tre appuntamenti: alle ore 9, alle ore 10.30 e alle ore 14.30.

Laboratorio teatrale online

La sorpresa, gli indizi, la costruzione, l’incontro e il gioco sono gli ingredienti del laboratorio teatrale online “La scatola delle figure” rivolto ai bambini dai 5 ai 10 anni e nato da un’idea di Anna Adorno, Nicoletta Garioni e Agnese Meroni. Attraverso questa attività Teatro Gioco Vita trasforma le aule in laboratori d’arte e i bambini diventano artisti del teatro. Guidati passo per passo alla realizzazione di sagome, usando le mani, la creatività e l’ingegno, daranno vita a creature, personaggi, figure di carta pronte a diventare “Figure d’ombra”. Una volta costruiti, con questi personaggi si potrà giocare in classe tutte le volte che si vorrà!

Con l’iscrizione l’insegnante riceverà un link che farà accedere all’appuntamento online, sarà consegnata alla classe una busta/pacco contenente un kit di materiale e le istruzioni necessarie per giocare. Ogni volta sarà una sorpresa!

Il laboratorio si svolgerà online in diretta con una scenografa di Teatro Gioco Vita: si alterneranno Nicoletta Garioni e Agnese Meroni nelle giornate del 9 e 10 febbraio e 17 e 18 marzo. 

Educational

La sezione educational, curata da Nicola Cavallari, viene offerta per arricchire e completare ulteriormente la proposta e riprende alcuni progetti già avviati e sperimentati nel periodo aprile/giugno come sostegno alla didattica a distanza. Ora vengono realizzati in live streaming con modalità interattiva a tutta la classe riunita in aula. 

Per le scuole dell’infanzia e primarie abbiamo le “Favole al video-telefono”: un attore legge alla classe una breve fiaba (scelta da lui o concordata con gli insegnanti) e questo diventa un modo per ritrovarsi insieme, grazie alla narrazione e alla parola. Al termine della lettura, a seconda dell’età dei bambini coinvolti, si potrà proseguire il lavoro attraverso diverse attività. Per le ultime classi della scuola primaria potrà essere proposto in un successivo incontro il racconto orale della fiaba da parte dei singoli alunni, per approfondire le capacità di ascolto, comprensione ed espressività.

Abbiamo poi per le primarie “Conoscere il teatro… online”, un percorso alla scoperta del teatro articolato in uno o più incontri (il progetto generale viene di volta involta adattato insieme agli insegnanti nella durata e nei contenuti tenendo conto delle esigenze della classe e dei tempi della didattica a distanza). Perché è vero che l’esperienza della scena è difficile da “spiegare”, ma possiamo provare a conoscere meglio le componenti che danno vita a uno spettacolo teatrale: parole, gestualità, musica, scene, luci… Un progetto che vuole essere un incontro con il “mestiere del teatro” grazie al quale potremo avere spunti, suggestioni, curiosità da spendere nei confronti dell’esperienza teatrale quando torneremo alla fruizione dello spettacolo dal vivo.

Si articola in due livelli. “Il gioco del teatro” affronta i lavori del teatro, i personaggi, le emozioni… Con “Scoprire il teatro” si può provare a costruire “su carta” uno spettacolo partendo da un testo già noto alla classe o proposto dal formatore. I dialoghi, il luogo, i costumi, la regia, in un continuo confronto tra gli alunni e il formatore.

Per tutte le attività di “Salt’in banco” la prenotazione è obbligatoria e deve pervenire all’Ufficio Scuola di Teatro Gioco Vita. 

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank