Una rete di solidarietà, nuovo mezzo per l’associazione sclerosi multipla – AUDIO

dav

La proverbiale generosità dei piacentini colpisce ancora. Un nuovo mezzo a disposizione di Aism (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) per il trasporto dei pazienti affetti da questa patologia. Tutto nasce per iniziativa dell’imprenditore piacentino Walter Bulla, ideatore di questa raccolta fondi alla quale ha partecipato in prima persona. “Ho saputo che l’associazione necessitava di un nuovo mezzo e così abbiamo iniziato a unire le forze. Devo ringraziare l’amico Beppe Zanoni, Confapindustria e il circolo Quattro del quartiere Farnesiana. Quando mi sono interessato a questa problematica sono state davvero tante le persone che hanno contribuito”.

“Abbiamo raccolto l’invito e oggi siamo molto soddisfatti. E’ la dimostrazione che quando le persone di buona volontà si mettono insieme si possono ottenere risultati importanti per tutto il territorio”. Questo il commento di Cristian Camisa, presidente di Confapindustria.

Sentito riconoscimento da parte di Daniela Reggiori, presidente di Aism: “Sono davvero tante le persone che dobbiamo ringraziare. Ora però abbiamo bisogno anche di volontari. I pazienti aumentano, sono circa 400 tra Piacenza e provincia. Di questi, 100 sono iscritti alla nostra associazione. I volontari sono solo sette”.