Prime difficoltà nelle scuole, Cgil: “Docenti senza green pass mandati a casa nonostante il tampone negativo, bagarre in alcuni istituti”. Sciopero al Mazzini e lezioni già sospese – AUDIO

“Docenti si sono presentati con l’esito negativo del tampone effettuato in farmacia ma sono stati mandati a casa, inaccettabile”. I timori di una ripartenza scolastica tra tensioni e incomprensioni si sono materializzati. Lo conferma Giovanni Zavattoni della Flc Cgil.

“Secondo il decreto ministeriale, il tampone con esito negativo vale come certificazione verde ma alcuni docenti comunque sono stati mandati a casa in maniera ingiusta, inappropriata, senza utilizzare il buonsenso. Si sono verificate bagarre in alcune scuole come la Faustini – Frank e questo comporta ovviamente tanta confusione. Sappiamo comunque che problemi si sono verificati anche in altri istituti”.

Al Mazzini, invece, il personale ATA ha aderito in massa allo sciopero organizzato da Anief (Associazione Nazionale Insegnanti e Formatori) e le lezioni sono state dunque annullate e rinviate a domani.

“Da oggi parte anche la piattaforma del ministero per il controllo dei green pass, alla faccia della privacy! Ci saranno pallini verdi e pallini rossi, controllori e controllati, ogni documento sarà nominale e bisogna vedere se questo porterà a ricorsi e contenziosi”.

“Criticità che spero possano essere risolte in breve tempo, speriamo che il ministero faccia pace con sé stesso e che emani note tecniche anche per coloro che la scuola la devono gestire, perché essere dirigente scolastico in questo periodo non è per nulla semplice”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

App Galley