Serie B2 – La Pallavolo Sangiorgio conquista un punto a Ripalta Cremasca

pallavolo sangiorgio

Se un attacco finito in mani out non fosse finito sulla spalla di Diana Marc sul 26-27 punteggio per la Pallavolo Sangiorgio, la trasferta in terra cremasca avrebbe potuto prendere una piega diversa.

blank

Avrebbe potuto. Si sa che con i se e con i ma la storia non si fa. Tuttavia un dubbio resterà per sempre di chi ha assistito all’incontro tra il Cr Transport e la squadra albiceleste, tipo se re Carlo Martello non fosse tornato dalla guerra ed avesse perso la battaglia di Poiters nel 732 oppure sportivamente parlando non ci fosse stata la nebbia di Belgrado di sacchiana memoria oppure non fosse stato annullato quel gol a Ramon Turone che quarant’anni dopo crea ancora polemiche. La Pallavolo Sangiorgio cede al tiebreak (il primo stagionale) contro l’ostica Cr Transport Ripalta Cremasca e perde il primato in classifica, (scavalcato da San Damaso) ma resta al secondo posto. 

Non sono bastati i 23 di D’Adamo ed i 21 di Hodzic, e ben 17 muri punto per portare a casa la vittoria; alcuni errori punto nei momenti chiave del match e la caparbietà della formazione cremasca, ben messa in campo da coach Vittorio Verderio, hanno regalato al Cr Transport il meritato successo. Coach Capra opta per Perini titolare al posto di Salimbeni, ferma per un leggero risentimento muscolare, opposta Hodzic, D’Adamo e Zoppi, Tonini e Marc e Tacchini libero. 

La cronaca

Primo parziale equilibrato. Le due formazioni procedono a braccetto, alternandosi al comando (16-16 e 19-19), il Cr Transport allunga un block su Tonini regala il 23-20, Hodzic e Marc pareggiano i conti, 24-24, ma un attacco out della schiacciatrice italoromena da il 27-25 al team cremasco. Combattuto anche il terzo , Ripalta mette la freccia ul 14-13 con Fusar Imperatore, la Sangio casovolge il punteggio con Hodzi, 17-18, ed allunga sul 18-22 (Tonini), un muro di D’Adama regala tre palle set (21-24) che chiude il parziale, 23-25. 

Nel terzo parziale si lotta sino al 21-21 (coach Capra gioca le carte Molinari e Gilioli), ed un muro di Molinari segna il 23-24, Ripalta fa il controbreak, 25-24, e poi ci sono altre due palle set per la Sangiorgio sino al famoso e sfortunato attacco di Marc sul 26-27 (chi vi scrive l’ha vista sotto i suoi occhi, ndr). Nuovo ribaltamento del punteggio, Ripalta chiude 29-27. Nel quarto set restano in campo Gilioli e Molinari e si vede Galelli per Marc: dopo un inizio tentennante (9-6, Cr Transport), la Sangiorgio effettua il sorpasso con Hodzic (10-11) ed allunga con D’Adamo, 13-18, che risponde a Palandrani. Un monster block di Molinari (17-22) fa scorrerei i titoli di coda sino al 18-25. Si va al set corto.

Nel tiebreak la squadra di casa parte meglio (6-1), coach Capra rimescola le carte ma è troppo tardi, arriva l’ultimo colpo di coda 12-8 ma è Ripalta a festeggiare la vittoria e così la Pallavolo Sangiorgio chiude l’anno il 2021, così come l’aveva iniziato, con una sconfitta. 

Nella prossima turno Micaela Perini e compagne effettueranno il riposo e ritornerà a giocare nel 2022, l’8 gennaio a Formigine contro l’Ass. Sport Corlo.

Cr Transport Ripalta Cremasca-Pallavolo Sangiorgio 3-2

(27-25, 23-25, 29-27, 18-25, 15-10)

Cr Transport Ripalta Cremasca: Coti Zelati (L), Palandrani 8, Bassi 11, Fusar Imperatore 19, Marchesi 4, Mandelli 11, Cremonesi 1, Guercilena (L), Arfini 8, Picco, Laperchia 1, Alpiani, Miglioli All. Verderio. 

Pallavolo Sangiorgio: Tacchini (L), Errico, Perini 2, Gilioli 6, Molinari 10, Galelli 3, Salimbeni, Tonini 9, Viaroli (L), Zoppi 2, Hodzic 21, Marc 9, D’Adamo 23. All. Capra. 

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank