Si presenta la lista Piacenza Rinasce di Maurizio Botti: “Dopo due anni di distanziamento sociale Piacenza si ritrova divisa, vogliamo riportare il senso di comunità” – AUDIO

Si presenta ufficialmente la lista Piacenza Rinasce, guidata dal medico Maurizio Botti. Ieri pomeriggio il candidato sindaco ha presentato le persone che lo accompagneranno in questa nuova avventura, dopo le battaglie contro l’obbligo vaccinale durante la pandemia, battaglie che di fatto hanno segnato la nascita di questo movimento. Ma ora che l’emergenza sanitaria è terminata quali sono le proposte e le idee che muovono Piacenza Rinasce?

“Ci siamo conosciuti nelle piazze per chiedere quelle libertà che il green pass negava. In queste piazze abbiamo deciso di passare dalla protesta a qualcosa di più operativo, partendo proprio dalle elezioni. Sinceramente ci siamo detti: chi votiamo alle prossime elezioni? E non ci è venuto in mente nessuno: a quel punto abbiamo deciso di scendere in campo noi”.

blank

“Quello che è rimasto è lo spirito che ci ha unito, che trasferiremo nel programma. La nostra analisi è che Piacenza è una città molto divisa, soprattutto dopo questi due anni di pandemia, chiusure e distanziamento sociale. Il nostro obiettivo, l’elemento fondamentale del nostro programma è proprio questo: ricomporre le fratture, ridare unità alla città e riportare ai piacentini un senso di comunità e senso di appartenenza alla città. Anche perché se rinasce lo spirito di comunità e appartenenza, rinasce anche la voglia di ripartire a tutti i livelli”.

“Noi siamo una lista composita, ci sono persone che vengono dalla piccola imprenditoria e dal commercio (che hanno sofferto molto in questi due anni), dipendenti, professionisti, un altro medico oltre a me. Una lista variegata che non annovera politici di professione, e questo potrebbe sembrare un limite ma in realtà è un vantaggio perché significa che siamo liberi. All’interno della nostra lista ci sono persone vaccinate e non vaccinate: noi non siamo contro i vaccini, noi siamo contro l’obbligatorietà: vorremmo che questo spirito di accettazione reciproca potesse trasferirsi all’intera città”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank