Tra golf e business, anche la piacentina “Brian and partners” sul green di Arzaga

Tra golf e businessTra golf e business

Tra golf e business, anche la piacentina “Brian and partners” sul green di Arzaga. Giornata di festa per l’ultima puntata di Golfmania; la trasmissione di grande successo, andata in onda in 17 puntate su Sportitalia, in chiaro, sul canale 60 del digitale terrestre, con oltre 100.000 telespettatori. Un gruppo selezionato, di circa 50, tra imprenditori, dirigenti e professionisti si sono dati appuntamento al golf club Arzaga, nella splendida cornice del Lago di Garda; una giornata all’insegna del divertimento, della passione per lo sport e, soprattutto, del business.

La partecipazione era strettamente limitata agli invitati; selezionati dagli organizzatori tra alcune eccellenze del mondo dell’industria e dei servizi, con in comune la passione per il golf. La giornata si è aperta con una golf clinic, tenuta da un fisioterapista del centro diagnostico italiano e dai maestri dell’Italian Golf Academy su gioco lungo, gioco corto e putt; e poi un club fitting della Callaway, una delle più blasonate maison golfistiche internazionali.

Dalle 15:30 gli invitati si sono confrontati sul difficilissimo percorso Gary Player; un circuito di 9 buche, molto tecnico, in una gara Stableford farcita da varie sfide-nella-sfida; come i numerosi “nearest to the pin”, che misurano e premiano i concorrenti più precisi, nell’avvicinamento alla buca e i driving contest, sparsi lungo il percorso, che premiano i giocatori che effettuano il colpo più lungo. E infine, dopo l’arrivo della buca 9, una gara sul putting green.

Andrea Bricchi di Brian and partners

A rappresentare Piacenza c’erano Brian and partners e il suo CEO, Andrea Bricchi; invitato dal noto giornalista e conduttore di Golfmania, Lorenzo Dallari, uno dei personaggi di maggior rilievo del panorama sportivo italiano in generale e pallavolistico e golfistico in particolare; fresco di nomina a responsabile area “prodotto e comunicazione” della Lega Serie A di calcio, in attesa di novità sul tema Mediapro, cioè sul nuovo canale di cui si parla da tempo, per le partite del campionato italiano di calcio.

Dopo le premiazioni, un brindisi e una cena hanno dato modo a tutti di scambiarsi contatti e idee di business, già imbastite sul campo, tra un colpo e l’altro.

“Sono molto orgoglioso dei risultati ottenuti con Golfmania, che sono andati oltre le nostre più rosee aspettative”, ha commentato Dallari. “Portare il golf, in chiaro, nelle case degli italiani, promuovendo circoli e eccellenze imprenditoriali del nostro Paese. Questa è stata una sfida entusiasmante, che ha visto premiato il nostro grande impegno.

Ho invitato Andrea Bricchi perché è un amico golfista, perché giochiamo spesso assieme e ci conosciamo da tanto tempo; e perché sapevo che, da quest’anno, è partito con una nuova avventura imprenditoriale e manageriale molto importante. Avventura che vede il suo fulcro a Piacenza, ma che vanta numerose collaborazioni in tutto il mondo, specie negli USA e in Francia. E infatti ha avuto successo anche oggi, stringendo alcuni importanti accordi di collaborazione”.

Andrea Bricchi ci ha detto: “Ringrazio Lorenzo per la bella opportunità. Avevamo girato assieme la puntata del 29 Giugno, al nostro stupendo golf club Castell’Arquato, insieme al campione del mondo Gennaro Di Napoli; e ci eravamo dati appuntamento per questa splendida ‘finale’. In effetti oggi, con Brian and partners, azienda attiva nel mondo dell’equity e delle telecomunicazioni, abbiamo imbastito accordi con due importanti società. Società i cui amministratori hanno giocato insieme a noi. L’opportunità, generata da Golfmania, porterà quindi un po’ di indotto anche a Piacenza. Il golf può essere un veicolo molto importante per accordi di questo genere; perché permette alle persone di parlarsi con la dovuta tranquillità, tra un green e l’altro”.

Tra golf e business: stipulato un accordo importante

Durante il torneo, infatti, Brian and partners ha posto le basi per la stipula di un accordo con un’agenzia di brokeraggio newyorkese e un importante fondo d’investimento americano. Accordo che si sta concretizzando in questi giorni, per la compravendita delle cosiddette “defaulted solar plants; cioè quei campi fotovoltaici che furono creati sull’onda degli incentivi di una decina d’anni fa e che oggi, in alcuni casi, giacciono inutilizzati su tutto il territorio nazionale.

In particolare Brian and partners affiancherà il fondo di New York, nell’individuazione e nella trattativa per l’acquisto di questi npls (non performing loans), agendo come intermediario italiano. Gli avvocati americani sono al lavoro per la definizione dei contratti. Da Settembre il via alle operazioni, che prevedono anche azioni su altri interessanti progetti industriali, attraverso brokers e acquisizioni di quote di promettenti PMI italiane.

La puntata andrà in onda nei prossimi giorni e sarà l’ultimo di 17 episodi di grande successo. Sempre tra golf e business.