Motociclista morto a Borgonovo, positivo ad alcol e droga il conducente del pick up

Morto dopo essersi schiantato contro un pick up alle porte di Castel San Giovanni. L’autista del furgoncino è risultato positivo all’alcol e alle sostanze stupefacenti. Parliamo del tragico incidente avvenuto in località La Gatta, tra Borgonovo e Castello, lo scorso 9 agosto. Michele Ruffini, 36 anni, della provincia di Monza, stava viaggiando in sella alla propria moto lungo la Provinciale 412. Improvvisamente si era schiantato contro il pick up condotto da un uomo di 45 anni che in quel momento stava svoltando per entrare in un parcheggio.

Dopo l’incidente, il 45enne era stato sottoposto all’etilometro e al test per rilevare la presenza di sostanze stupefacenti nel sangue. Entrambi i test sono risultati positivi. Per quanto riguarda l’alcol, si parla di un livello di 0,88 grammi per litro di sangue, oltre al limite di 0,5 per chi guida. Da rilevare che l’esame è stato eseguito circa sei ore dopo l’incidente. Il 45enne ha spiegato di essere molto scosso dopo lo schianto e di aver bevuto dopo l’accaduto.

Il test antidroga ha invece indicato la presenza di cannabinoidi e cocaina.

Per questo motivo il giudice per le indagini preliminari ha deciso per gli arresti domiciliari, confermati questo pomeriggio, su richiesta del sostituto procuratore Daniele Di Girolamo. Inoltre, alla luce dei test, l’accusa di omicidio stradale potrebbe aggravarsi.