Trento – Piacenza, uno scontro diretto da non sbagliare

Trento - Piacenza

Una crisi senza fine quella che ha investito il Piacenza sin dall’inizio del campionato. Due sconfitte consecutive con Pro Vercelli e Renate che allontano ulteriormente l’obiettivo salvezza. I biancorossi rimangono ultimi a 3 punti ed hanno nettamente la peggior difesa della serie C: 21 gol subiti in 9 partite sono un dato disastroso. Anche con il ritorno di Scazzola nel reparto arretrato le cose non sono migliorate. Da quando il tecnico è tornato a sedere sulla panchina biancorossa la squadra ha incassato la bellezza di 8 gol in tre partite.

blank

Diventa difficile anche per una squadra che complessivamente sta dando segnali di ripresa, soprattutto nel reparto offensivo, rincorrere sempre l’avversario che puntualmente trova la rete alla prima occasione. Il tecnico lo ha fatto intuire senza girarci troppo intorno, è un dato da migliorare con l’atteggiamento e con l’attenzione non con il modulo. Una situazione da invertire da subito, a partire dal match di domenica pomeriggio contro il Trento

Ascolta Trento – Piacenza su RADIO SOUND dalle 14:30 di domenica 23 ottobre

Si può parlare a tutti gli effetti di uno scontro diretto. Il Trento è impantanato sin dalle prime giornate nella zona rossa della classifica. Quartultima ad 8 punti la compagine ora allenata da Bruno Tedino ha ottenuto due vittorie fino a questo momento. L’ultima proprio mercoledì pomeriggio in casa della Pro Patria con doppietta di Belcastro che in assoluto è anche il miglior marcatore della squadra. Una società che come il Piacenza ha avuto ovviamente grandi difficoltà nella parte iniziale del campionato ed ha scelto di cambiare allenatore.

Lo scorso 9 di ottobre dopo la sconfitta con il Renate è stato esonerato il tecnico Lorenzo D’Anna a cui è subentrato Tedino che ha subito centrato i 3 punti con un 4-3-1-2 che vede proprio Belcastro dietro alle due punte Bocolan e Brighenti. Lunedì scorso però è arrivato un ko per mano del Pordenone (nella circostanza si sono schierati con il 3-5-1-1). Per il Trento questa può essere la gara della svolta: una vittoria consentirebbe ai gialloblù di uscire dalla zona playout. Per il Piacenza però questa è una finale, non vincere o peggio ancora perdere questa partita significherebbe  vedere allontanarsi ulteriormente le dirette concorrenti per la salvezza e a quel punto la scalata per la permanenza in serie C sarebbe complicatissima.

blank

Il turno di campionato, domenica 23 ottobre,  ore 14:30

Trento – Piacenza DIRETTA SU RADIO SOUND
Arzignano – Lecco
Juve Next Gen – Triestina
Mantova – Pergolettese
Padova – Novara
Pordenone – FeralpiSalò
Pro Patria – Virtus Verona
Pro Vercelli – Pro Sesto
Renate – Albinoleffe
Sangiuliano – Vicenza

Le prossime partite del Piacenza Calcio

Mantova – Piacenza Domenica 6 novembre, ore 17:30
Piacenza – Pordenone sabato 12 novembre, ore 17:30
Lecco – Piacenza sabato 19 novembre, ore 17:30
Novara – Piacenza domenica 27 novembre, ore 17:30
Pro Sesto – Piacenza domenica 4 dicembre ore 14:30
Piacenza – Pro Patria domenica 11 dicembre, ore 14:30

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank