Dall’inchiesta su una truffa all’indagine per spaccio, arrestato 22enne

Piacenza 24 WhatsApp

Nella mattinata del 21 dicembre la Squadra Mobile della Questura di Piacenza ha arrestato in flagranza di reato un cittadino italiano di 22 anni per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti.

A ottobre la Squadra Mobile effettuava un sequestro di circa 85 grammi di hashish nel corso di una indagine in materia di truffe online a carico di un cittadino italiano, che si era finto promotore finanziario ed aveva ottenuto diversi bonifici da un uomo dietro la promessa di concedere un finanziamento per la costruzione di un campo di padel.

All’esito di una prima perquisizione e al sequestro dello stupefacente, gli agenti avevano denunciato la compagna dell’indagato per detenzione ai fini di spaccio.

Attraverso l’analisi dei dispositivi telefonici della stessa è stato possibile risalire a due ulteriori soggetti quali suoi fornitori abituali, un cittadino capoverdiano del 1997 ed il giovane cittadino italiano del 2002.

La Procura ha incaricato così la polizia di effettuare la perquisizione dei due ulteriori soggetti individuati, apparendo chiara l’attività illecita a cui i due erano dediti.

Mentre la perquisizione a carico del cittadino capoverdiano ha consentito il sequestro di pochi altri grammi di hashish, quella a carico del cittadino italiano ha portato al sequestro di complessivi 410 grammi di sostanza tra hashish e marijuana ed il sequestro di 200 euro in banconote di vario taglio.

Il ragazzo è quindi finito in manette e si trova ai domiciliari in attesa del processo per direttissima.

All’esito dell’attività la polizia ha quindi complessivamente indagato 4 persone, una per truffa e tre per spaccio, con l’arresto di una ed il sequestro complessivo di più di mezzo chilogrammo di droga.

Radio Sound
blank blank