Truffe online, due episodi in pochi giorni: denunciati i responsabili

blank

Truffe online, due casi e due denunce.

Nel primo caso, la vittima del raggiro è stato un giovane di 22 anni di San Giorgio, in cerca di lavoro. Il 22enne, infatti, dopo aver visionato su un sito internet l’annuncio per la stipula di contratti di lavoro quale “steward”, ha effettuato un acconto di 135 euro tramite una ricarica PostePay quale stipula del contratto di lavoro e del contestuale corso di formazione. Il truffatore, ricevuta la somma, ha fatto perdere le proprie tracce. I carabinieri della Stazione di San Giorgio, a cui la giovane vittima si era rivolta per denunciare il fatto, hanno avviato alcuni accertamenti riuscendo a risalire all’identità del malvivente. Si tratta di 39enne, residente in provincia di Bergamo, coniugato, disoccupato, già con precedenti penali. Per lui è scattata la denuncia per truffa da parte dei militari di San Giorgio.

blank

Vendita online

Nel secondo caso, invece, la vittima è stata una casalinga di 43 anni che abita a Pontenure. La donna, il 18 agosto, aveva pubblicato un’inserzione su un sito di vendita onlin; metteva in vendita una cameretta per l’importo di 800 euro.

Il truffatore, quindi, con lo scopo di orchestrare un raggiro, ha contattato più volte telefonicamente la donna manifestandole forte interesse per l’acquisto della cameretta. Si è presentato tra l’altro come un commerciante di mobili di Bologna. In tal modo è riuscito a convincere la vittima a recarsi presso uno sportello bancomat per l’accredito della somma di 800 euro fornendole un numero di un conto corrente.

In realtà al termine dell’operazione effettuata con contestuali indicazioni telefoniche ricevute, la donna si è resa conto di non essere stata beneficiaria dell’operazione; in realtà lei aveva accreditato la somma sul conto corrente del truffatore. Si è rivolta perciò ai Carabinieri della Stazione di Pontenure per denunciare l’accaduto, i quali dopo alcuni accertamenti sono riusciti anche questa volta a risalire all’identità del malvivente. Si tratta di un 38enne, coniugato, disoccupato, con precedenti penali, residente a Treviso. Per lui è scattata la denuncia per truffa.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank