Gragnano Trebbiense, un nuovo e tecnologico impianto di ventilazione per le scuole elementari e medie

blank

L’impianto di ventilazione meccanica controllata di cui sono state dotate nelle scorse settimane le scuole elementari e medie di Gragnano Trebbiense e l’iter che ha reso possibile l’intervento sono stati illustrati nella mattina di oggi (mercoledì 2 febbraio 2022) durante una conferenza stampa che si è tenutanella sala Consiglio della Provincia di Piacenza.

A fornire i dettagli dell’importante novità sono stati Patrizia Calza (sindaco di Gragnano Trebbiense), Cristiano Schiavi (assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Gragnano Trebbiense), Simona Cerutti (responsabile Ufficio Tecnico del Comune di Gragnano Trebbiense), Elena Camminati (dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Gandhi), Andrea Malta e Alberto Zecca di Aemme (la società che ha progettato l’impianto) e Massimo Arodotti di F.G.M. sas di Arodotti Ferruccio & C. (l’impresa che ha realizzato i lavori).

blank

L’intervento – finanziato con bando del Ministero dell’Istruzione, Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) obiettivo Specifico 10.7.7 lavori di ‘edilizia leggera’ – accoglie le “Indicazioni strategiche ad interim per la prevenzione e il controllo delle infezioni da SARS CoV-2 in ambito scolastico”, alla cui stesura hanno partecipato ISS, Ministero della Salute, Inail e Fondazione Bruno Kessler. Nel documento sono citati vari studi e fonti autorevoli che indicano come la ventilazione ed il ricambio d’aria negli ambienti chiusi sia un elemento strategicamente importante degli interventi di prevenzione e controllo della trasmissione di Covid-19.

In tutti gli ambienti abitabili per effettuare il ricambio aria è possibile aprire le finestre, ma è evidente il disagio che provoca nei periodi invernali più freddi. Altra soluzione è installare un impianto di ventilazione meccanica controllata. Questo sistema è costituito da una macchina ventilante che estrae aria dell’ambiente ed immette aria prelevata dall’esterno; all’interno di questa macchina c’è un elemento fondamentale, lo scambiatore di calore, che permette di sottrarre il calore dall’aria che viene espulsa utilizzandolo per riscaldare l’aria che viene immessa. In questo modo viene recuperato mediamente il 60% del calore, con un notevole risparmio di energia. L’aria esterna immessa, essendo riscaldata, riduce il disagio termico delle persone presenti. Prima di essere immessa in ambiente, l’aria attraversa dei filtri molto fini che trattengono molte delle particelle presenti, quali polveri e pollini. La qualità dell’aria ne risulta notevolmente migliorata aggiungendo ulteriori vantaggi al suo impiego.

L’Amministrazione Comunale di Gragnano Trebbiense ha realizzato la ventilazione meccanica controllata per tutte le aule scolastiche della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado. Le soluzioni installative e le tipologie di macchine hanno dovuto adeguarsi alle diverse conformazioni degli edifici ed in particolare, nella scuola primaria l’altezza più ridotta degli ambienti ha reso più complesso la realizzazione dell’impianto.

I dati tecnici del progetto sono i seguenti:

  • ricambio aria: > 7 l/s per persona (riferito alla massima capienza delle aule);
  • classe di efficienza di filtri aria: F7;
  • efficienza di recupero: fino a 74%;
  • macchine installate: 7 (di differente taglia);
  • portata aria nominale complessiva: 16.400 m³/h.

Oltre gli indubbi vantaggi sulla salute dei ragazzi, l’installazione di queste macchine, a parità di volume di ricambio aria ottenuto aprendo le finestre, porta ad un risparmio economico stimato di 1.500 euro/anno (calcolati sul costo storico dell’energia del 2021).

Questo il commento del sindaco di Gragnano Trebbiense, Patrizia Calza: “Io e l’assessore Schiavi vogliamo esprimere la nostra enorme soddisfazione per essere riusciti a dotare scuole elementari e medie di Gragnano di un impianto che è presente in pochissime scuole del territorio provinciale: si tratta dell’impianto di ventilazione meccanica controllata che, consigliato in precedenza per garantire la salubrità dei locali scolastici, è diventato – con la pandemia – una necessità. Grazie ad esso ragazze e ragazzi possono frequentare la scuola in sicurezza, senza la necessità di aerare e cambiare l’aria aprendo porte e finestre, come impone oggi il protocollo sicurezza dettato dal Governo”.

“La soddisfazione è doppia – ha rimarcato il sindaco Patrizia Calza – perché è stata vinta una sfida importante. L’intervento, infatti, è stato realizzato grazie a un contributo statale e pertanto non grava sulle casse comunali. Va sottolineato il fatto che il bando a cui il Comune di Gragnano Trebbiense ha partecipato e con cui si è assicurato la somma di 200.000 euro, ovvero la cifra massima prevista dal bando stesso, era stato pubblicato a metà agosto 2021 e prevedeva tempi strettissimi di realizzazione: 31 dicembre 2021. Il Comune di Gragnano Trebbiense ha partecipato al bando e ha vinto insieme ad altri due comuni in provincia, ma solo il nostro è riuscito a realizzare l’intervento”.

“Per questo – ha concluso il sindaco Calza – siamo qui oggi non da soli, ma accompagnati da chi ci ha consentito di vincere la sfida e riconsegnare ai nostri ragazzi una scuola più sicura: mi riferisco ai progettisti, all’impresa affidataria dei lavori e all’ufficio tecnico comunale che ci ha accompagnato in questo percorso con competenza, ma anche mettendo in campo tutte le soluzioni possibili per raggiungere l’obiettivo. A loro va il nostro grazie”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank