Medici di famiglia e sostegno ai parenti dei pazienti, fare rete per affrontare l’Alzheimer: la Fondazione investe 150 mila euro – AUDIO

Un progetto articolato nell’ambito della cura e dell’assistenza agli anziani affetti da Alzheimer e da demenza in genere. Si tratta di Progetto Alzheimer, un intervento che vede impegnati Fondazione di Piacenza e Vigevano,  l’Ausl di Piacenza e l’Ordine dei Medici di Piacenza.

blank

Gli obiettivi sono molteplici: migliorare la qualità di vita dei malati e dei familiari che di loro si prendono cura; migliorare l’integrazione dei medici di famiglia con i colleghi specialisti psicogeriatri, con gli psicologi ed in generale con tutti gli operatori sanitari; favorire la realizzazione di una rete di cure sanitarie ed assistenziali domiciliari, fondata sulla collaborazione delle diverse figure professionali e sulla realizzazione di frequenti e facili contatti interprofessionali.

“Sono migliaia i pazienti in provincia di Piacenza. Questo progetto va a supportare la rete che già esiste, potenziando l’aspetto ospedaliero. Sono anni che stiamo facendo di tutto per non sedare o legare questi pazienti che però sono difficili da controllare. La presa in carico di questi pazienti è molto delicata e potenziare il servizio ci permette di garantire cure dignitose e migliorare la qualità della vita dei familiari”, spiega Luca Baldino, direttore generale dell’Ausl.

“Un progetto su cui la Fondazione ha lavorato per più di un anno. La vita umana si è allungata e la demenza senile, o l’Alzheimer è sempre più un problema anche sociale. Sarà indispensabile il ruolo dei medici di famiglia: seguiranno corsi per essere più informati su questa patologia e poter informare i pazienti e i familiari. Inoltre è fondamentale creare una rete per supportare le famiglie, stando loro accanto e informandoli sulle possibilità, le proposte e gli aiuti”. Lo spiega il presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano, Massimo Toscani.

Nella pratica l’Ausl metterà a disposizione i propri medici, mentre la Fondazione metterà sul piatto fondi importanti affinché i servizi in questione possano essere erogati. Si parla di 50 mila euro per il 2021 e 100 mila euro per il 2022.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank