Anche i volontari piacentini al Meeting Giovani Volontari Anpas di Roma – AUDIO

blank
Piacenza 24 WhatsApp

Dal 15 al 17 Settembre 2023 a Roma presso l’Eurostars Aeterna si è tenuto il” Meeting dei Giovani Volontari Anpas – Acceleriamo il Cambiamento”, nel rispetto degli obiettivi progettuali Fast”. Tra gli interventi degli ospiti esterni, è risultato molto apprezzato quello del Dott. Lombardi Alessandro della Direzione Generale del Terzo Settore e Responsabilità Sociale delle Imprese del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che tra i vari punti trattati ha ricordato gli aspetti principali del RUNTS, citando ANPAS come ente che ha saputo interpretare il Registro del Terzo Settore, elogiando l’importanza del Volontariato sul territorio Nazionale.

Molto entusiasta Paolo Rebecchi, che impegnato a Roma con la Presidenza e la Direzione Nazionale di ANPAS, ha visto un forte interesse da parte dei giovani intervenuti che hanno intrapreso il loro percorso specifico in ottica di sviluppo futuro del movimento. “Crediamo che investire oggi su giovani attivi non solo dal punto di vista operativo ma anche su tematiche politico organizzative, va a favore della società in senso generale e garantisce continuità ad ANPAS“.

“Dobbiamo essere pronti ad affrontare nuove sfide”

Dobbiamo avere visione prospettica e trasferirla a chi sarà il futuro. Credo che sia inutile negare il cambiamento che sta vivendo l’Europa e di conseguenza il nostro paese. Dobbiamo essere pronti ad affrontare nuove sfide, ma senza dimenticare le fasce deboli e le persone con disabilità,” commenta Rebecchi.

In una cornice distesa presso la capitale, sono stati diversi i giovani intervenuti provenienti da varie parti d’Italia, per ragionare sugli sviluppi futuri del movimento a seguito delle nuove necessità che coinvolgono il nostro paese. Per ANPAS Croce Bianca di Piacenza, presieduta dall’Avv. Alessandro Miglioli, era presente una rappresentanza piacentina di ragazze e ragazzi di giovane età composta da Beatrice Casella, Gianguido Pighi, Martina Gogni, Alessia Prodani, Caterina Cavuoti e Victoria Beghi.

Durante i giorni di meeting sono state affrontate tematiche con focus “disabilità e inclusione”, con l’aiuto di esperti della Fondazione Lega del Filo d’Oro e Fondazione Tetrabondi. Durante gli interventi i volontari hanno avuto la possibilità di confrontarsi su aspetti di inclusione sociale e relazioni con persone con disabilità attraverso lezioni frontali e laboratori tematici.

Senza vedere né sentire

Durante una delle attività proposte i volontari si sono bendati e hanno indossato dei tappi auricolari per capire le sensazioni che potrebbero provare le persone sordocieche durante momenti di emergenza. Alla fine del meeting è stato consegnato ai volontari presenti “il quaderno del soccorso inclusivo”, una guida per la correttezza comunicazione sugli interventi di soccorso e non. Si è fatto poi sintesi sul come approcciare le attività di solidarietà, alzando i livelli di consapevolezza e competenza dei volontari coinvolti su specifiche sfide sociali, a cui, nell’esecuzione quotidiana delle attività associative, i nostri giovani sono chiamati a misurarsi.

Iscriviti per rimanere aggiornato!

Compilando i campi seguenti potrai ricevere le notizie direttamente sulla tua mail. Per garantire che tu riceva solo le informazioni più rilevanti, ti chiediamo gentilmente di mantenere aggiornati i tuoi dati.

Radio Sound
blank blank