Torna il progetto XNL Aperto, un ricco programma per la seconda edizione: sabato 23 settembre l’inaugurazione

blank
Piacenza 24 WhatsApp

Rete Cultura Piacenza, che comprende Fondazione di Piacenza e Vigevano, Comune di Piacenza, Provincia di Piacenza, Regione Emilia-Romagna, Camera di Commercio e Diocesi di Piacenza-Bobbio, è lieta di annunciare la seconda edizione di XNL Aperto, progetto diffuso del territorio piacentino dedicato alle arti contemporanee che vedrà il suo momento inaugurale sabato 23 settembre dalle ore 17.

Il progetto che raccoglie sotto il coordinamento di XNL Arte un consorzio di professionisti riconosciuti e interessati a valorizzare entro una cornice istituzionale la relazione tra territorio e patrimonio culturale con eventi speciali e aperture straordinarie.

In questa seconda edizione si consolida la visione di una comunità culturale plurale che condivide esperienze e il desiderio di sviluppare una diversa modalità di fruizione della ricchezza dei luoghi attraverso la conoscenza delle arti del nostro tempo.

Alla prima mappa emotiva del contemporaneo, costituitasi nell’edizione del 2022, si sono unite oggi nuove istituzioni e gallerie, studi d’artista e progetti situati in città e nei borghi limitrofi aggregati entro una ottica inclusiva e diffusa tra spazio urbano e paesaggio rurale nel rispetto delle singole identità.

Anche quest’anno la grafica della manifestazione è opera dello studio Propp, che elabora l’identità del progetto a partire dall’araldica civica di Piacenza: dopo una prima edizione sotto il segno della lupa, il 2023 è la volta dell’ape, scelta come secondo testimone e simbolo della laboriosità della popolazione.

A questa seconda edizione del progetto confermano dunque la propria partecipazione Fenestella, a cura di un consorzio di gallerie private composto da Cardelli e Fontana, Corvi-Mora, ED Gallery, greengrassi, galleria UNA; Alfabeto Bianco ideato da Francesca e Ruggero Montrasio con la partecipazione di Montrasio Arte Monza e Milano e di ZERO…; UNA galleria nel suo spazio cittadino; Biffi Arte e Spazio BFT; conferma la sua adesione anche Volumnia,che ospiterà in questa occasione la quarta edizione del DucatoPrize, dopo due anni di nuovo a Piacenza con diverse novità.

Prosegue la collaborazione con le istituzioni e musei della città che vede la Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi quest’anno protagonista di un momento di convivialità grazie alla apertura speciale del suo cortile per una performance musicale a cura di Concorto; si aggiungono La Galleria Alberoni; la rete dei Musei Diocesani e in modo particolare il Museo Collezione Mazzolini, parte del polo museale che ha sede nei monumentali ambienti del monastero di San Colombano a Bobbio.

XNL Aperto è inoltre onorato di accogliere tra i suoi partecipanti un primo gruppo di artisti che apriranno al pubblico i loro studi, tra i quali Claudia Losi, MASBEDO, Ugo Locatelli, William Xerra accanto a Nes Lerpa.

Tra moderno e contemporaneo, tra spazi privati e luoghi pubblici, l’itinerario si estende nei borghi con Una Boccata d’arte presso il Comune di Travo, che celebra il finissage del progetto di residenza dell’artista Raghad Saqfalhait con la proiezione del documentario “Una Boccata d’Arte – 20 artisti, 20 borghi, 20 regioni”, per arrivare all’esperienza di The Shit Museum, in località Campremoldo Sopra di Gragnano Trebbiense, un progetto ecologico e innovativo che coniuga natura, arte e tecnologia e che ha sede nell’azienda-museo situata in una rocca tardo medievale dal 2015.

XNL Arte è lieta infine di annunciare in questa occasione le sue due nuove esposizioni, che con temperature diverse affrontano il tema della città e del suo patrimonio: Perimetro Piacenza, un lavoro corale svolto nei mesi precedenti in collaborazione con la rivista Perimetro e la partecipazione di Cesura – Luca Santese, che ha portato attraverso workshop e campagne fotografiche alla restituzione di un paesaggio urbano fatto di volti e luoghi inediti, e Sul guardare, un ciclo di esposizioni dedicate alle opere meno conosciute delle collezioni dei musei piacentini a dialogo con artisti contemporanei. Per questo primo atto della narrazione opere della collezione della Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi sono allestite entro una nuova cornice di senso grazie al lavoro di Massimo Grimaldi. Il progetto avrà durata di un anno e vedrà diversi artisti interfacciarsi con opere delle collezioni di Piacenza e del suo territorio.

Grazie alla collaborazione consolidata con i Licei della città di Piacenza, durante la serata di apertura del 23 settembre alcuni studenti lavoreranno come mediatori culturali della propria città aiutando il pubblico a muoversi tra i vari progetti.

PROGRAMMA DEL 23 E 24 SETTEMBRE

Sabato 23 settembre

  • Dalle ore 17 a XNL Piacenza: Apertura mostre Sul Guardare e Perimetro Piacenza
  • Ore 17:30 ETICA/ESTETICA nell’auditorium al secondo piano di XNL l’artista Massimo Grimaldi in conversazione con il critico e curatore Luca Cerizza, introduce la mostra Sul Guardare.
  • Ore 18:30 nella galleria al primo piano, i fotografi protagonisti del progetto PerimetroPiacenza raccontano i propri lavori.
  • Ore 17 Inaugurazione dei progetti speciali sul territorio di Fenestella, DucatoPrize, Alfabeto Bianco, mostre negli spazi BFT, Biffi Arte, Rathaus, Volumnia.
  • Ore 17—21 Apertura speciale di questi spazi.
  • Dalle ore 22:30 nel Cortile della Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi, DJ set e live music.

Domenica 24 settembre
Ore 10:30—13:30 Apertura degli studi d’artista Claudia Losi, MASBEDO, Ugo Locatelli, William Xerra, Nes Lerpa.

Sito: https://xnlpiacenza.it/xnl-aperto-2023

Iscriviti per rimanere aggiornato!

Compilando i campi seguenti potrai ricevere le notizie direttamente sulla tua mail. Per garantire che tu riceva solo le informazioni più rilevanti, ti chiediamo gentilmente di mantenere aggiornati i tuoi dati.

Radio Sound
blank blank