Serie A2 – Niente da fare per l’Assigeco Piacenza, la Fortitudo Bologna passa 63 a 59

Assigeco Piacenza Fortitudo Bologna
Piacenza 24 WhatsApp

Dopo la sconfitta contro Trieste, l’Assigeco Piacenza di coach Stefano Salieri cade tra le mura amiche contro la capolista Fortitudo Bologna: il finale vede i bolognesi vincere 63 a 59.

Una sconfitta che può starci ma dal retrogusto amaro per Piacenza, che come all’andata è andata ad un passo da giocarsi il successo nei secondi finali della gara. Nonostante la Fortitudo sia stata in controllo per la maggior parte della gara, riuscendo a limitare gli americani dell’Assigeco (Skeens, non al meglio, finisce con 5 punti e 11 rimbalzi) e trovando un Morgillo in grande spolvero in uscita dalla panchina, la squadra di Salieri è rimasta attaccata alla partita per tutti i 40 minuti. Il cuscinetto di circa 10 punti che ha diviso le due squadre per circa mezzora è stato però ricucito da Veronesi nel finale di gara: il n. 16 (miglior marcatore del match con 15 punti) ha infiammato il PalaBanca con un paio di giocate spettacolari, tra cui un paio di triple ed una rubata che hanno consentito a Piacenza di portarsi sotto di sole due lunghezze nell’ultimo minuto di gioco. Poca lucidità a questo punto però per l’Assigeco, che non è riuscita a costruire un attacco efficace ed ha concesso ad Aradori di mettere in ghiaccio la partita con un 2/2 ai liberi.

Clicca qui per ascoltare Assigeco Piacenza – Fortitudo Bologna in diretta

Primo Quarto 16-15

Perfetto Bolpin dalla distanza, 6 punti per lui. Bravo Querci a fermare il contropiede della Fortitudo. Gran bel canestro in appoggio di Querci, 6-8. Primo vantaggio di Piacenza dopo il timeout grazie a Sabatini. Finisce il quarto all’insegna dell’equilibrio: 16-15 per Bologna sull’Assigeco.

Secondo Quarto 39-30

Torna in campo Bonacini, non al meglio dal punto di vista fisico. Momento favorevole alla Fortitudo in avvio di secondo quarto: timeout chiamato da Salieri con Piacenza sotto 23-15. Tap out di Skeens che garantisce un extrapossesso all’Assigeco, ottimamente chiuso dalla tripla di Serpilli sull’assist di Gallo. Tripla di Bonacini in angolo! Assigeco a contatto, 33-26. Strepitoso Morgillo in uscita dalla panchina, già 11 i punti del lungo bolognese. Miller pesca il jolly proprio sulla sirena di fine quarto: Fortitudo Bologna 39, Assigeco Piacenza 30 dopo due quarti di partita.

Terzo Quarto 52-43

Miller sale a quota 13 punti. 47 a 37 dopo la palla persa da Panni. Gran lavoro di Ogden che stoppa imperiosamente il tentativo in contropiede di Querci. Anche Fantinelli in doppia cifra con 10 punti. Lavora Miller allo scadere, bravissimo Filoni a lucrare il rimbalzo e segnare due punti preziosi. Palla persa da Serpilli: ne approfitta la Fortitudo che colpisce in contropiede con Bolpin proprio sulla sirena: Bologna 52, Piacenza 43.

Quarto Quarto 63- 59

Ci prova Skeens, che segna in appoggio il suo canestro della gara. Rimbalzo offensivo catturato da Freeman: altri due punti per la F. Palla persa da Gallo: la tredicesima della gara per i piacentini. Tripla di Fantinelli: 57-45. Veronesi risponde con la stessa moneta, bomba del n.16! Morgillo lotta sotto canestro ed appoggia al vetro. 59 a 51 dopo l’errore di Veronesi dall’angolo. Fallo in attacco di Aradori, bravissimo Veronesi a lucrare il contatto con l’ex azzurro. Veronesi on fire! Ruba palla e segna il contropiede. Piacenza torna a -2, 61-59. Gestisce male il pallone Piacenza, con Gallo che scarica troppo tardi per Bonacini: tripla out e potenziale pareggio biancorossoblù che si infrange sul 2/2 ai liberi di Aradori. Fortitudo Bologna – Assigeco Piacenza finisce 63-59.

Radio Sound
blank blank