Assigeco Piacenza, ecco Salieri: “Qui con entusiasmo e voglia di lavorare”

Assigeco Piacenza Salieri

Tempo di presentazioni in casa Assigeco Piacenza: presso il Campus di Codogno si è tenuta la conferenza stampa del nuovo head coach Stefano Salieri, annunciato in settimana. L’allenatore ora in biancorossoblù, sulla panchina di Orzinuovi all’inizio della scorsa stagione, ha parlato a fianco, tra gli altri, del presidente Assigeco Franco Curioni.

Le parole del presidente Franco Curioni: “Momento difficile, ma ci siamo”

Radio Sound blank blank blank blank

In apertura è proprio il n.1 dell’Assigeco Piacenza che esordisce ai microfoni dei giornalisti e del pubblico presente:

“E’ una vera gioia per me esserci oggi, dopo tutto quello che è successo in particolare modo qui, a Codogno e Piacenza. I recenti avvenimenti ci hanno fatto pensare e riflettere. Abbiamo profuso uno sforzo comune in primis per aiutare il nostro territorio, solo successivamente ci siamo concentrati sull’aspetto sportivo e della pallacanestro.

In diverse riunioni ci siamo interrogati sul da farsi come organizzazione della squadra e sulla partecipazione al campionato, ma prima di queste considerazioni era necessario pensare alla salute di tutti noi. Solo dopo ci siamo concentrati sull’azienda.

Una grande spinta a continuare ci è arrivata dalla gente del territorio: ci sono state proposte di trasferimenti, di acquisizione di titoli e ricollocamenti, ma abbiamo deciso insieme di continuare ad essere presenti in Serie A2 rappresentando la nostra casa, che è da entrambi i lati del Po”.

In riferimento all’immediato futuro sportivo, consegnato nelle mani di Stefano Salieri, Curioni prosegue:

“Abbiamo quello che abbiamo, il budget per la prossima stagione è necessariamente ridotto e dobbiamo adeguarci. La cosa importante è che noi ci siamo.

Salieri è stato scelto dopo attente riflessioni: gli abbiamo presentato il progetto e lui ha immediatamente accettato, siamo molto soddisfatti.

Per forza di cose, dovendoci adeguare alle nuove necessità, siamo stati costretti a lasciare a casa giocatori importanti che attualmente non siamo in grado di poterci permettere. Chiedo scusa ad Alberto Martelossi: era la tipologia di allenatore perfetto per la scorsa stagione, ma la situazione è cambiata e abbiamo dovuto adeguarci tutti a quello che è successo”.

blank
Nuovi volti in casa Assigeco: Stefano Salieri e Lorenzo Dalmonte a fianco del presidente Franco Curioni

Coach Salieri: “Umiltà e sacrificio, vogliamo crescere insieme”

Arriva dunque il turno del nuovo coach dell’Assigeco, Stefano Salieri:

“Sono molto contento di essere qui, ringrazio il presidente per avermi voluto fortemente: ha messo a disposizione una struttura ed un’organizzazione di altissimo livello. Lo sport dev’essere un traino oltre che un punto di partenza per andare avanti, solo coinvolgendo tutti possiamo ripartire.

La mia Assigeco dovrà essere una squadra con una forte identità, caratterizzata da spirito di sacrificio, voglia di lavorare ed entusiasmo: lo dobbiamo al nostro territorio ed al nostro pubblico. Il roster sarà giovane, ma i ragazzi dovranno essere umili e disponibili a mettere il 100% dentro e fuori dal parquet. La nostra crescita, che potrà passare da qualche difficoltà iniziale, passa inevitabilmente dall’applicazione nel lavoro quotidiano.

Sotto l’aspetto prettamente tecnico mi aspetto una squadra aggressiva in difesa ma lucida in attacco. Intendiamo imporre sempre il nostro gioco, e il supporto del pubblico sarà fondamentale per farci rendere al meglio”.

Interrogato sul rapporto speciale maturato con il presidente, Salieri continua:

“E’ un grande stimolo per me avere la fiducia di Curioni e di tutto l’ambiente Assigeco Piacenza. Sicuramente ci sono delle pressioni, ma il confronto costante è utile per il miglioramento di tutto l’ambiente.

Il percorso che abbiamo impostato insieme prevede un modello preciso. Si tratta di una strada che sarà frutto di lavoro e sacrificio. Ci aspettiamo una crescita da parte di tutti nel corso della stagione”.

Per quanto riguarda il mercato in casa Assigeco, il nativo di Castel San Pietro Terme risponde:

“Come prima cosa stiamo individuando gli under da mettere a roster, nei prossimi giorni ci potrebbero essere già delle novità. Per quanto concerne il reparto formato dalla coppia americana, attualmente stiamo cercando di coprire gli spot da guardia, che sia in grado di giocare pick&roll oltre che integrarsi nei meccanismi, e da ala forte. Guarderemo attentamente il mercato in attesa di evoluzioni e possibilità”.

Insieme a Salieri ha esordito in biancorossoblù anche il suo nuovo vice, Lorenzo Dalmonte:

“Lavorare in questo ambiente e in tale struttura è un grandissimo stimolo. Non vediamo l’ora di tornare in campo, speriamo avvenga il più presto possibile”

Il futuro dell’Assigeco

In conclusione di conferenza riprende la parola Franco Curioni, il quale chiarisce l’addio del ex d.s. Andrea Bausano, diretto alla scrivania della Stella Azzurra Roma:

“Ringrazio Andrea di quanto fatto in casa Assigeco, ma era il momento di voltare pagina. La nostra struttura è complessa e non poteva esserci un uomo solo al comando. Il nostro progetto prevede una crescita interna dei giovani anche sotto l’aspetto societario e dirigenziale. Abbiamo diviso l’ambiente in macro-aree, “spacchettando” le relative responsabilità. Ci aspettiamo che un ambiente così settorializzato possa svilupparsi e crescere al meglio. In questo senso abbiamo anche in cantiere, sul medio termine ed in base alle circostanze futuro, un’implementazione del progetto relativo al Campus Assigeco di Codogno“.

blank
Lorenzo Dalmonte prende parola: sarà lui il vice di Salieri

Di Lorenzo Dallavalle

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank