Associazione Dimore Storiche, gli eventi a Piacenza e Parma del 22 maggio

Associazione Dimore Storiche, gli eventi nel piacentino del 22 maggio

Hanno fatto la storia delle provincie di Parma e Piacenza. Famiglie nobiliariche hanno scandito la vita politica, sociale ed economica di queste zone: e domenica sarà possibile intraprendere un viaggio alla scoperta degli edifici che hanno ospitato le vicende dei Tarasconi, dei Paveri Fontana e dei Soragna, per capire e conoscere i loro segreti e quelli dell’intero territorio.

È un percorso particolarmente interessante quello organizzato dall’Associazione Dimore Storiche Italiane – Emilia Romagna per le provincie di Parma e Piacenza in occasione della Giornata Nazionale in programma domenica 22 maggio. Sarà infatti possibile visitare gratuitamente, previa prenotazione online, gli edifici di Palazzo Tarasconi a Parma, di Villa Paveri Fontana San Ruffino, di Villa Meli Lupi a Vigatto e, in provincia di Piacenza, di Villa Caramello a Fontana Pradosa.

blank

“Quella delle dimore storiche è una rete unica, dall’immenso valore sociale, culturale ed economico che i proprietari si impegnano quotidianamente a custodire e a valorizzare – afferma Beatrice Fontaine, presidentessa dell’Associazione Dimore Storiche Emilia Romagna – Oltre a essere un patrimonio storico-architettonico di rara bellezza, questi edifici sono anche il perno per lo sviluppo di una economia circolare per i borghi in cui si trovano. Il 54% di tali immobili è infatti ubicato in piccoli comuni con una popolazione inferiore a 20.000 abitanti e, nel 29% dei casi, addirittura sotto i 5.000 residenti”.

La Giornata Nazionale ADSI – giunta alla dodicesima edizione – vuole inoltre sensibilizzare la società civile e le Istituzioni sul ruolo che le dimore storiche ricoprono nel tessuto socio-economico del Paese in quanto “il loro indotto può dar vita a un impatto rilevante su diversi settori come quello del turismo, declinabile nelle attività di ristorazione, di attività ricettiva e di visita delle dimore, dell’attività artigiana ma anche dei convegni e della realizzazione di eventi culturali. Proprio per questo motivo – evidenza Fontaine – confidiamo sempre nell’aiuto da parte delle Istituzioni per supportare i proprietari nelle attività di restauro e mantenimento di queste dimore che riescono a dare vitalità ai territori, in particolare modo a quelli più periferici”. 

L’iniziativa, in collaborazione con l’Associazione Nazionale Case della MemoriaFedermatrimoni ed Eventi Privati (Federmep), ha ricevuto il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per lUnesco, del Ministero della Cultura, del Ministero del Turismo e di ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo. Da quest’anno Media Partner dell’evento sarà il TGR Rai

Quest’anno torna anche il concorso fotografico promosso da ADSI e Photolux, in collaborazione con Instragramers Italia ETS, e rivolto a tutti gli utenti di Instagram. Le migliori foto delle dimore caricate su Instagram con l’hashtag #challengeadsi2022 saranno oggetto di una mostra virtuale accessibile sui siti web di ADSI e Photolux Festival. Il/La vincitore/rice assoluto/a avrà poi diritto ad una visita speciale dedicata in una dimora storica della propria città di residenza. 

Si consiglia di rimanere sempre aggiornati sull’evoluzione delle misure a contrasto del coronavirus e si rende noto che è necessario prenotare la propria visita gratuita per recarsi alla dimora prescelta al sito: www.adsi.it/giornatanazionale.

LA STORIA E LE CURIOSITÀ DELLE DIMORE STORICHE 

DELLE PROVINCIE DI PARMA E PIACENZA APERTE GRATUITAMENTE AL PUBBLICO

In occasione della Giornata Nazionale ADSI a Parma sarà aperto al pubblico Palazzo Tarasconi, situato in via Farini 37. La splendida costruzione tardo rinascimentale, che congloba nella sua vasta mole diversi edifici medievali, prende il nome dall’omonima famiglia, a cui è appartenuto dall’origine fino alla metà dell’Ottocento. Si potranno vedere, attraverso visite guidate gratuite, il cortile d’onore, lo scalone d’onore, la scala elicoidale (discesa equestre), le sale ipogee (sale mostre) e ulteriori sale al piano terra.

Spostandosi in provincia, i riflettori vanno su Villa Paveri Fontana San Ruffino. La grande villa nobiliare, costruita originariamente nel XVI secolo ma ristrutturata in stile neoclassico nel XIX secolo, presenta un ampio giardino all’inglese, ricco di piante e statue. Di grande pregio risulta essere anche la cancellata d’accesso a emiciclo, retta da nove pilastri sormontati da statue e lanterne. Il 22 maggio sarà possibile vedere da vicino la Villa, il giardino e la cappella con 4 visite guidate gratuite alle ore 10.30, 12, 15.30 e 17.

A Vigatto, sulla Strada Martinella 326, si trova invece Villa Meli Lupi, probabilmente una delle dimore estive più belle del parmense. È l’attuale residenza dei Marchesi Alessandro e Raimondo Meli Lupi Di Soragna Tarasconi, figli del Marchese Lupo (1928-2006), ramo secondogenito del Principe Diofebo V Meli Lupi di Soragna. La tenuta risulta costituita dalla fusione di due ville, vicine ma distinte, unite oggi in un solo possedimento: quella dei Conti Toccoli e quella dei Conti Magawly-Cerati di Calry. Insieme alla Villa, sarà possibile visitare dalle ore 11 alle 13 e dalle ore 16 alle ore 18 anche il parco romantico all’inglese, esteso per circa 10 ettari, che si presenta con verdi prati in stile inglese sui quali si alternano gruppi di piante secolari disposte con arte creando suggestivi sfondi scenici. 

In provincia di Piacenza, a Fontana Pradosa, ecco Villa Caramello, massima espressione della stagione del Barocco a livello provinciale. Originariamente una rocca del secolo XIV, è stata restaurata e abbellita dalla famiglia dei Paveri Fontana, che possiedono la Villa dal 1400. Sarà possibile vistare gratuitamente la villa, la cappella e il giardino con la peschiera alle ore 11 e alle ore 16. 

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank