Toponomastica per la Rassegna Rido Sogno e Volo in scena il 21 maggio

Toponomastica per la Rassegna Rido Sogno e Volo in scena il 21 maggio
Piacenza 24 WhatsApp
RASSEGNA RIDO SOGNO E VOLO 2022, il teatro e circo contemporaneo presenta:
TOPONOMASTICA
di Domenico Ferreri e Rita Pelusio
con Marta Pistacchi e Alessandro Sicardi
Regia di Rita Pelusio
21/05/2022 ore 21.00 – sezione TEATRO CLOWN MUSICALE  
posti limitati
prenotazioni al numero 333 1741885
21 maggio ore 21.00 TEATRO CLOWN MUSICALE
Teatro Open Space 360°
Compagnia PEM Habitat Teatrali
TOPONOMASTICA

Con Marta Pistocchi e Alessandro Sicardi
Regia: Rita Pelusio
Di Domenico Ferrari e Rita Pelusio
Canzoni originali: Marta Pistocchi
Scene e costumi: Ilaria Ariemme
Produzione: Marta Pistocchi
In collaborazione con PEM Habitat Teatrali

Se i topi sapessero parlare cosa direbbero delle nostra (e loro) città?
E se sapessero cantare con che canzoni la racconterebbero?
Da questa provocatoria domanda nasce Toponomastica, immaginifica conferenza di i topi che analizzano con pungente ironia le regole e gli stili di vita delle nostre città, e i vizi e le virtù degli umani che vi abitano.
Lo sguardo dei nostri topi, interpretati da Marta Pistocchi e Alessandro Sicardi, è uno sguardo diverso, laterale.
La prospettava dal basso degli ultimi, degli emarginati, ma anche di quelli che vedono nei paesaggi urbani una possibilità infinita, un laboratorio di socialità che può unire molto più che dividere.
Lo spettacolo nasce da un nucleo di canzoni originali scritte e composte da Marta Pistocchi, violinista, attrice e ispiratrice di questo progetto che si muove tra più linguaggi artistici: musica, clown e narrazione teatrale.
Le sue canzoni non sono solo una riflessione ma anche un atto di amore verso la città.
Ed è dalla medesima spinta, al contempo intellettuale e emotiva, che è stato modellato questo spettacolo in cui satira e poesia si mescolano con inaspettata freschezza.
Toponomastica è un teatro-canzone molto particolare. Il tradizionale schema del cabaret milanese si lascia infatti contaminare e ibridare. Il clown prende il sopravvento, ma lascia spazio alle influenze più disparate, giocate sempre con leggerezza e originalità, da Moni Ovadia a Gabriella Ferri, da Jannacci alla Banda Osiris.
Il tutto dà vita a un pastiche inaspettato e sorprendente che ci prende per mano e ci conduce alla scoperta di una città che troppo spesso non sappiamo guardare con occhi abbastanza attenti.

TRAILER: https://vimeo.com/499243313

LA REGIA DI RITA PELUSIO
Credo che il teatro comico sia un’ arte, un mestiere, una scelta quotidiana. Metterla a servizio di ciò che accade la rende necessariamente civile.
Per questo nel mio lavoro d’arte comica, mi piace testimoniare spaccati di una realtà che mi circonda. La mia scelta teatrale non è in solitudine. Per questo motivo ho fondato insieme ad Anna Marcato, Domenico Ferrari e Monica Giacchetto un collettivo di produzione PEM HABITAT TEATRALI.
In questo periodo sentiamo il bisogno di creare luoghi dove ci si possa confrontare all’ interno di un’idea di teatro condivisa. Così come in natura l’habitat è il contesto all’ interno del quale una “specie” può crescere, cosi PEM vuole essere un posto dove possano nascere e vivere le nostre idee….

MARTA PISTOCCHI
Sono una violinista creativa, poliedrica, originale.
La mia è una costante e appassionata ricerca degli infiniti modi di esprimermi col mio violino, creando stupore, magia e bellezza.
Perchè, parafrasando Fellini, la musica è un gioco che va giocato seriamente.
Mi sono diplomata all’Accademia Internazionale della Musica di Milano e al Conservatorio di Piacenza, frequentando anche corsi di perfezionamento, di violino barocco, di armonia e improvvisazione jazz.
Il primo grande amore è per la musica popolare dell’Est europeo, balcanica e rom: dopo aver scritto una tesi di laurea sull’argomento e stretto relazioni con diversi musicisti professionisti rom collaboro stabilmente con Jovica Jovic, nei Muzikanti di Balval.
In seguito mi appassiono allo swing e al jazz manouche, alle sonorità arabe e turche, al tango, alla world music.
Faccio parte dell’Orchestra di via Padova, orchestra multietnica di Milano. Fondo gli SwingEst, band che unisce due generi che amo: il balkan e lo swing.
Collaboro con diverse formazioni, accompagno cantautori e serate danzanti, passo da un genere all’altro portando con me il mio personalissimo bagaglio di note, suoni e colori.
Nel 2017 pubblico un album da solista di inediti, per violino solo e loop station, “Sviolinate”.
Nell’incontro tra musica e teatro trovo la mia vera vocazione: mi formo come attrice e clown e realizzo uno spettacolo comico musicale one woman show, il “Grand Cabaret de Madame Pistache”: imparo che far ridere il pubblico è bello quanto farlo ballare!
Sono artista circense, faccio parte della compagnia italo-francese Circo Zoè. Sono musicista di scena per diverse produzioni, collaboro stabilmente con la storica compagnia marionettistica “Gianni e Cosetta Colla”
 Nel 2020 divento cantautrice: “Toponomastica” è il mio disco d’esordio e raccoglie nella musica e nei testi tutte le mie influenze: ironia e leggerezza a tempo sincopato, canzoni urbane, metropolitane, un racconto in musica della città vista attraverso le piccole cose che la compongono, i particolari che sfuggono alla fretta.
“Toponomastica” è, oltre ad un disco, uno spettacolo teatrale comico musicale, con Marta Pistocchi e Alessandro Sicardi, per la regia di Rita Pelusio e la drammaturgia di Domenico Ferrari.
Sono artista di strada per vocazione alla libertà, e propongo un repertorio per violino solo, loop station e scarpe da tiptap.

ALESSANDRO SINCARDI
2004: ospite al Premio Barzizza, che in quell’edizione riunisce musicisti come Riz Ortolani (Premio alla carriera), Riccardo Zegna, Lino Patruno. Nella compilation “Un sanremese a Londra (le jazzy songs del maestro Demo Bruzzone)” viene inserito un brano arrangiato da Sicardi, “L’amore e` cieco”.  Viene invitato nel luglio 2006 alla trasmissione di Radio Classica “La pantera rosa – Suoni e passioni dal grande schermo” per commentare la colonna sonora de “Il mestiere delle armi” (di Ermanno Olmi, musiche di Fabio Vacchi).  2008 e 2009: gli Ottavo Richter vengono “reclutati” da Radio 2 come band ufficiale dell’evento Caterraduno (ospiti musicali la Banda Osiris, Max Gazze´, Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, il direttore del Tg3 Di Bella e David Riondino). In quell’occasione Sicardi arrangia (per big band ridotta) tutti i brani della serata. Nel 2009 gli Ottavo Richter compaiono in diretta al Tg3 Linea notte e partecipano a diverse puntate di “Parla con me”, sempre su Rai 3.  2009: collaborazione degli Ottavo Richter con Flavio Premoli, autore delle musiche originali del film tv “Occhio a quei due” con Ezio Greggio e Enzo Iacchetti. Sicardi orchestra le parti dei fiati.  Dal 2012-2016: collaborazione con 4friends film per Miu Miu e Prada, composizione di musica per il web.
Radio Sound
blank blank