Sapori in Paradiso, salumi piacentini e focaccia di Recco insieme per valorizzare qualità ed eccellenza – FOTO e VIDEO

Una nuova partnership per valorizzare le rispettive eccellenze. Parliamo dell’accordo tra Consorzio di Tutela Salumi DOP Piacentini e Consorzio della Focaccia di Recco col formaggio IGP. La collaborazione è stata presentata ieri nel comune di Recco, in Liguria, nel corso dell’evento “Sapori in Paradiso”.

Una partnership nata per promuovere i propri tradizionali prodotti, certo, ma anche per tutelarli. L’obiettivo, infatti, è quello di informare correttamente il vasto pubblico sulle differenze di qualità con analoghi prodotti generici, una scelta che oggi viene confortata dagli apprezzamenti dei media e dal gradimento di un pubblico ogni giorno più vasto.

La meravigliosa cornice ligure

Il pomeriggio è iniziato a bordo del battello della Golfo Paradiso, con una visita a Camogli, paese dei pescatori. L’Associazione dei Commercianti di Camogli, con il Presidente Luciana Sirolla, ha accolto la delegazione piacentina organizzando una visita alla scoperta del suggestivo paese. Camogli è uno splendido borgo che si affaccia sul Golfo Paradiso, celebre in tutto il mondo per il piccolo porto e i suoi palazzi con facciate colorate. Non è un caso che l’evento abbia preso il nome di Sapori in Paradiso: l’idea è nata dal Direttore del Consorzio Piacentino, Roberto Belli, che ha spiegato: “E’ come trovare una perla, i prodotti piacentini sul Golfo Paradiso insieme alla Focaccia di Recco col formaggio IGP”.

Un evento, certo, ma soprattutto una sinergia di sapori e storia. Sapori in Paradiso ha sottolineato il valore dei prodotti tutelati per il territorio, dove esperti produttori e disciplinari di produzione hanno esposto le loro conoscenze.

La delegazione piacentina si è poi spostata al ristorante Lino (Recco) per la presentazione della “master class” e la degustazione dei prodotti tipici, protagonisti della giornata.

“Un forte legame col territorio, un valore aggiunto”

“I prodotti IGP o DOP hanno alle spalle un forte legame col territorio il quale rappresenta un enorme valore aggiunto. Noi utilizziamo materie prime e di qualità, seguiamo un disciplinare molto rigido e non possiamo sgarrare. Quello che offriamo al cliente è un prodotto finale di qualità”, spiega la presidente del Consorzio Focaccia di Recco col formaggio IGP, Maura Macchiavello.

“Sono molto onorata di ospitare all’interno del mio ristorante l’avvio di questa partnership, dopo mesi a incontrarsi dietro a un monitor. Quindi in questo senso questa collaborazione è anche segno di ripartenza”, conclude.

Soddisfazione espressa anche da Carlo Gandolfo, sindaco di Recco: “Questo per noi è un evento importantissimo perché segna davvero la ripartenza. Il fatto stesso di trovarci in un ristorante ha una valenza particolare perché proprio questi locali rappresentano una parte centrale della nostra economia. Ripartire da un evento che pone al centro il valore della gastronomia locale acquisisce grande importanza”.

“Oggi sono protagoniste due eccellenze gastronomiche fondamentali per i propri territori, i salumi piacentini e la focaccia di Recco. Ovviamente non stiamo parlando di prodotti che si possono mangiare insieme, ma sono da gustare in una successione di assaggi. Una sinergia estremamente importante perché è importante che piccoli territori come il nostro collaborino con altre realtà locali significative”.

I segreti della tradizione piacentina

L’insegnante piacentino Norcino Fabrizio Mazzoni da anni condivide il suo sapere con i ragazzi dell’Istituto Tecnico Agrario Statale Marcora a Piacenza. Mazzoni ha spiegato l’arte della norcineria, raccontando episodi e argomentando le richieste di una tutela europea. Ha portato a Sapori in Paradiso i segreti della coppa piacentina: “Per fare il pezzo ci vuole il muscolo della cervicale del maiale, più si muove e più è saporito. Una pancetta buona deve sciogliersi in bocca e gli ingredienti che non devono mancare sono sale, pepe e chiodi di garofano.  I prodotti piacentini sono contraddistinti dal sale di Bobbio, per la preparazione. In quanto alla legatura dei prodotti può essere fatta a mano o con il macchinario, l’importante è non lasciare aria dentro al prodotto”. Sono solo alcuni dei segreti svelati da Mazzoni.

L’obiettivo finale di Sapori in Paradiso è quello di rafforzare la scelta effettuata dai produttori nell’aderire al percorso dei prodotti DOP e IGP e anche informare il pubblico sulle differenze di qualità con analoghi prodotti generici. A tal proposito, il prossimo 9 luglio partirà una campagna pubblicitaria a livello nazionale.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank