Busa Foodlab: il DS Stefano Mazzari traccia il bilancio del 2019

busa foodlab

Un 2019 chiuso da capolista per il Busa Foodlab, l’anno nuovo dove ancora tutto è da giocarsi. È il direttore sportivo Stefano Mazzari a delineare un primo giudizio sul percorso del Gossolengo che riprenderà le attività in palestra già giovedì 2 gennaio prima di affrontare un allenamento congiunto sabato 4 gennaio sul campo del New Volley Ripalta, formazione cremasca attualmente seconda nel girone C lombardo di serie C.

blank

«L’ossatura della rosa è stata costruita creando un mix tra giocatrici esperte e che già conoscevano bene la categoria insieme ad un numero di giovani crescente rispetto alle precedenti stagioni. Quest’anno la squadra mi piace molto. C’è un bel gruppo in campo e soprattutto grande sintonia con tutto lo staff che sta svolgendo un ottimo lavoro». A proposito di sintonia. Per Mazzari, artefice di molteplici successi pallavolistici in provincia, fondamentale importanza ha il rapporto con lo storico dirigente Giuseppe Vincini. «Se con il presidente Beccari ci sono grande intesa e stima reciproche, quello che mi lega con Giuseppe è un rapporto speciale che va oltre la pallavolo. Mi auguro che la nostra amicizia possa durare ancora per tanti anni».

Finora il cammino della squadra assemblata di concerto con il presidente Maurizio Beccari la scorsa estate ha visto soltanto uno stop nella trasferta sul campo della Rubierese che insegue le biancoblu a distanza di quattro punti. «Nel nostro girone non c’è una squadra in particolare che mi ha colpito – prosegue Mazzari – Tutte le formazioni emiliane possono riservare qualche sorpresa, come le reggiane dell’Arbor che abbiamo superato alla prima giornata. Anche Cusano è una squadra ben costruita».

Gli obiettivi del 2020

Dopo la sosta natalizia il Busa Foodlab tornerà in campo con la trasferta di Marudo, in programma per sabato 11 gennaio. Sarà la prima sfida di un trittico che condurrà Gossolengo al termine del girone di andata. Qualora la squadra dovesse chiudere in testa, guadagnerebbe la partecipazione in Coppa Italia. Per Mazzari è però troppo presto per abbozzare qualsivoglia ipotesi sulla seconda parte di stagione. L’obiettivo delineato ad inizio stagione è quello della corsa alla promozione svanita nei due anni precedenti nel post season. «Ora come ora è troppo presto per fare previsioni: credo che la squadra abbia ancora margine di crescita. Anche le giovani, nonostante siano alla prima esperienza in categoria, stanno lavorando piuttosto bene in palestra impegnandosi a fondo. Penso si faranno trovare pronte quando saranno chiamate in causa».

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank