Carcere di Piacenza, otto agenti feriti in 25 giorni: “Ispettore col setto nasale spaccato, la misura è ormai colma” – AUDIO

Ben 8 agenti aggrediti in appena 25 giorni nel carcere di Piacenza. La misura è colma. Ribadiamo le richieste della Lega: tolleranza zero contro i violenti, assunzioni di nuovi agenti e più mezzi di difesa a partire dal taser. Sulla vicenda presenterò oggi stesso un’interrogazione alla giunta regionale”. Lo dice il capogruppo della Lega Er, Matteo Rancan, dopo che nella giornata di ieri un detenuto ha prima colpito un agente e poi ha spaccato il setto nasale a un ispettore.

blank

La presa di posizione di Rancan arriva dopo la denuncia dell’Unione Sindacati di Polizia Penitenziaria.

“Ci aspettavamo un piano organico perla messa in sicurezza dei luoghi di lavoro dove opera la Polizia Penitenziaria, ormai allo stremo per la carenza organica giunta ad un punto estremo e causa delle aggressioni in danno degli agenti, ma anche che tale riqualificazione strutturale delle esistenti carceri italiane permettesse di adeguarne l’automazione alla moderna tecnologia rendendo i penitenziari più funzionali alle mutate esigenze di tutela della dignità della detenzione nel rispetto della certezza della pena e, invece, salvo essere smentiti, nulla di tutto questo si realizzerà visto che si parla solo dell’apertura di 8 nuovi padiglioni detentivi” questa l’amara costatazione di Giuseppe Moretti in merito a quanto riportato nella pagina ufficiale del Ministero della Giustizia, rispetto alla riforma più generale della giustizia da attuare anche in ragione del recoveryfound.

Proprio in questo contesto, il vicepresidente, Francesco Laura, riporta i dati inerenti il penitenziario piacentino: otto poliziotti feriti in 25 giorni. L’ultima aggressione proprio ieri quando un detenuto ha prima colpito un agente e poi ha spaccato il setto nasale a un ispettore.

“La misura è colma: la Lega presenterà un’interrogazione parlamentare sull’insopportabile situazione del carcere di Piacenza. All’interno delle Novate si ripetono aggressioni ai danni degli agenti di Polizia Penitenziaria, colpevoli solo di fare il proprio mestiere, evidentemente in condizioni di minorata sicurezza. Come dovutamente segnalano le sigle sindacali, l’incolumità di chi presta servizio nell’istituto di pena piacentino non può essere messa costantemente a repentaglio, a causa della mancanza di organico e di adeguati strumenti di deterrenza e difesa. Chiederemo alla Ministra Cartabia di intervenire subito: l’Italia non può lasciare soli gli agenti di Polizia Penitenziaria. Agli 8 agenti feriti nell’ultimo mese vada la mia solidarietà e quella di tutta la Lega: siamo con voi”. Così il senatore leghista, Andrea Ostellari, commissario Lega Emilia per Salvini Premier.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank