CasaPound: “Noi stiamo con Peveri, Stato ingiusto e vergognoso”

CasaPound esprime solidarietà e vicinanza ad Angelo Peveri

“CasaPound esprime solidarietà e vicinanza ad Angelo Peveri e al suo dipendente Gheorghe Batezatu, condannato a 4 anni di reclusione. Il ladro ferito insieme ad altri complici, tutti rumeni, se la sono cavata con un patteggiamento a meno di un anno per tentato furto”. Lo spiega in una nota il responsabile provinciale Pietro Pavesi .

“Angelo Peveri, così come tanti altri titolari di aziende e proprietà private, era ormai abituato a furti nel proprio cantiere. Motivo per cui, in assenza di strette sulla sicurezza e di una giustizia degna di questo nome, aveva deciso di difendersi dall’ennesimo furto in atto. Il problema sicurezza affligge la nostra provincia, ed in particolare la val Tidone. Eppure ancora non si trovano contromisure efficienti per contrastare il problema: presidi fissi di forze dell’ordine, maggiori controlli, tutela dei cittadini in tema di giustizia”.

“Riteniamo, infatti – conclude Pavesi – che manchino le tutele minime per i cittadini. Soprattutto per coloro che tentano di portare avanti attività volte a tenere vivo il territorio piacentino. In questo caso surreale lo Stato oltre a rappresentarsi totalmente assente come garante di sicurezza si dimostra, una volta ancora, ingiusto e vergognoso”.

Leggi anche