Ciclismo – Presentato il primo “Trofeo Città di Gossolengo”: domenica in gara le Donne Juniores

gossolengo

Sta per scadere il conto alla rovescia con il primo Trofeo Città di Gossolengo-trentatreesimo Trofeo Alberto Biondi-Memorial Rino Andrina, corsa su strada per Donne Juniores in programma domenica a Gossolengo (Piacenza) e organizzata  dal VO2 Team Pink. La manifestazione, che aprirà il calendario stagionale di categoria, è stata presentata ufficialmente giovedì in sala consiliare a Gossolengo alla presenza di diverse autorità.

A far gli onori di casa, il sindaco Balestrieri

“È una manifestazione che testimonia la volontà di andare avanti e che cade a ridosso della Festa della Donna, celebrando il valore della donna e dello sport  al femminile”.

blank

Fa eco l’assessore allo Sport Sabrina Inzani

“Si tratta di un evento di particolare importanza per il nostro paese, essendo – a parte il Carnevale – il primo appuntamento di Gossolengo.  Fa piacere sia una manifestazione sportiva. In particolare, ci fa piacere ospitare questa gara perché tra l’altro può anche invogliare giovanissimi alla pratica di questa disciplina”.

Dal canto suo, il vicesindaco Aldo Bruno Abbruzzese ha sottolineto il carattere tenace delle donne nello sport, “che deve essere uno strumento di pacificazione”, proponendo l’esposizione – in segno di solidarietà – della bandiera ucraina in occasione delle premiazioni finali. Inoltre, è stato deciso il simbolico slittamento della partenza della corsa di un minuto.

Le parole del delegato provinciale CONI Robert Gionelli

“Complimenti a tutti coloro che si sono impegnati tra tante difficoltà a organizzare questa manifestazione che aprirà il calendario femminile di categoria in Italia. Ancora una volta Piacenza è Primogenita e questa gara alimenta la tradizione “rosa” nel ciclismo, dove vantiamo la prima tesserata e la prima campionessa italiana della storia, Paola Scotti. Ringrazio anche il Comune di Gazzola, toccato dal tracciato, per la disponibilità; sono convinto della forza di un evento di essere anche fonte di promozione sportiva per i giovani, ciò che ci sta più a cuore”.

Le parole di Barbara Barbieri, presidente provinciale Federciclismo

“È la nostra prima manifestazione del calendario ed è un appuntamento importante; sono orgogliosa di questo evento, a cui collaborerò come segreteria, e lo sono doppiamente essendo organizzato dal VO2 Team Pink, una società che sta dando tanto al movimento ciclistico locale e nazionale nel settore giovanile femminile”.

La corsa di domenica ricorderà anche le figure di Alberto Biondi e Rino Andrina

“Dopo tante edizioni per dilettanti e con cicloraduni insieme a Gian Luca (Andrina) abbiamo pensato di ricordare i nostri papà in questo evento che sarà ancor più bello vedendo in gara giovani donne”.

Dal canto suo, Gian Luca Andrina ha ringraziato l’Amministrazione comunale di Gossolengo per aver portato avanti un progetto sfumato in extremis nel 2020 a causa del Covid e la preziosa collaborazione organizzativa di Franco Severgnini

”Avevamo in cantiere a ottobre 2020 una bella manifestazione per Donne Open, saltata in extremis per la pandemia. Il rapporto, però, è proseguito e ora proponiamo questa gara per Donne Juniores, a cui parteciperà anche la nostra squadra del VO2 Team Pink”.

Il programma prevede il ritrovo alle 11 in piazza Roma a Gossolengo di fronte al Municipio. Alle 13 è fissata la partenza dalla vicina via Matteotti, con 75 chilometri e 300 metri da affrontare prima dell’arrivo previsto sempre in via Matteotti. Il tracciato di gara toccherà nell’ordine Ponte di Tuna, Tuna, Gazzola, Rivalta, Gossolengo, Ponte di Tuna, Tuna, Gazzola, Rivalta, Ponte di Tuna, Tuna, Gazzola, salita di Momeliano, Rezzanello (Gpm), Gazzola, Rivalta per far ritorno a Gossolengo.

Spiega Gian Luca Andrina

“La corsa inizierà con un giro lungo di 25 chilometri e poi si snoderà su altri anelli simili, toccando quattro volte la località di Gazzola. La salita di Rezzanello è posizionata a un’altitudine di 379 metri e a circa 20 chilometri dall’arrivo, è lunga circa quattro chilometri e mezzo, con una pendenza media del 6% e una massima del 12%.

Abbiamo accolto volentieri la richiesta della Federazione di organizzare in deroga una manifestazione per questa categoria che avrebbe iniziato la stagione due settimane più tardi con l’appuntamento di Cittiglio. Questo per permettere alle atlete italiane di arrivare con un paio di corse nelle gambe alla prima internazionale dell’anno. Il tracciato è impegnativo e molto bello dal punto di vista tecnico; a mio avviso, è probabile un arrivo non a ranghi compatti”.

A poche ore dalla chiusura, risultano iscritte 130 ragazze, tra cui due “regine” tricolori del 2021 su strada. La marchigiana Eleonora Ciabocco, campionessa italiana in carica per le Donne Juniores dopo la vittoria a Boario. E la cremonese Federica Venturelli, nella scorsa stagione campionessa italiana nelle Donne Allieve avendo tagliato per prima il traguardo tricolore di Chianciano Terme

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank