Cioccolandia 2019 torna ad animare Castel San Giovanni il 9 novembre: “Un evento unico e sempre in crescita”

Cioccolandia 2019

Un salame di cioccolato di quasi otto quintali; due quintali e mezzo di montebianco; 6mila profiteroles, 25mila mattoncini di cremino e 4mila porzioni di torta Rita. Numeri importanti per Cioccolandia 2019 che tornerà ad animare Castel San Giovanni il 9 novembre prossimo. Una delle manifestazioni più attese della nostra provincia, che ogni anno registra una partecipazione crescente con visitatori da tutto il nord Italia.

L’evento sarà seguito in diretta da Radio Sound dalle ore 14.

Alla 16esima edizione parteciperanno ben 23 ventitré maitres chocolatier da Lombardia, Veneto e Piemonte. Ma anche 27 produttori artigianali dalla provincia di Piacenza e 120 banchi di hobbisti. Senza contare i 25 esercenti che allestiranno a tema le proprie botteghe per partecipare all’ormai consolidato concorso delle vetrine.

Insomma, Cioccolandia torna più in forma che mai. Questo grazie all’organizzazione della Pro Loco. Ma anche alla collaborazione del Comune di Castel San Giovanni e al supporto del comitato Vita in centro storico che riunisce gli esercizi attivi nel cuore della città.

Senza dimenticare l’apporto dei tre maestri pasticceri piacentini, pilastri della manifestazione: il Gelatiere di Castel San Giovanni, Mera di Borgonovo e Bardini di Piacenza.

Fondamentale anche il sostegno di Unione Commercianti, rappresentata in conferenza stampa dal direttore Alberto Malvicini e di sponsor radicati come Enel. Ci sarà poi anche il gemellaggio con il Picchio Rosso, la festa del vino novello di Cantina Valtidone, di cui si è fatto portavoce il direttore Mauro Fontana: la manifestazione che si svolge il 9 e il 10 novembre presso l’azienda di Borgonovo, avrà i dolci di Cioccolandia, mentre a Castello, in occasione della festa, sarà possibile degustare il Picchio Rosso. Uno gemellaggio per la promozione comune del territorio e dei propri prodotti.

Cioccolandia 2019: un richiamo oltre confine

A conferma della popolarità dell’evento, anche un richiamo oltre confine: parteciperà anche una delegazione di Slunj, cittadina croata gemellata con Castel San Giovanni.

“Cioccolandia fa scuola a livello nazionale e vanta innumerevoli tentativi di imitazione. Tuttavia, l’esperienza maturata in tutti questi anni dalla nostra Pro Loco rende questa iniziativa unica nel suo genere – commenta il sindaco di Castel San Giovanni, Lucia Fontana – non a caso, ogni anno Cioccolandia cresce in quantità e qualità”.

Prima edizione da amministratore per Wendalina Cesario, assessore al Commercio e marketing territoriale: “Sono molto soddisfatta, dal momento che si tratta di un evento al quale sono da sempre affezionata e che contribuisce alla promozione del nostro territorio. La Pro Loco compie uno sforzo davvero immane per organizzare questa iniziativa, per questo ringrazio tutti i volontari”.

“Cioccolandia riveste una marcata funzione sociale. Non solo per la sua finalità aggregativa, ma anche perché si compone di iniziative, come la lotteria, che contribuiscono a finanziare le attività della Pro Loco a beneficio di progetti anche di carattere sociale”, rimarca l’assessore Federica Ferrari.

Cioccolandia 2019: La sedicesima edizione

La 16esima edizione partirà ufficialmente alle 9.00 del mattino e proseguirà fino a sera, tra stand, bancarelle, artisti di strada e intrattenimento per i più piccoli. Senza contare la lotteria: in palio un fantastico viaggio per due persone.

“E’ un format ormai consolidato, siamo soddisfatti della collaborazione che ogni anno riceviamo nell’organizzazione di questo evento: dall’amministrazione comunale ai commercianti, passando per le aziende della zona che scelgono di mettersi in gioco – spiega Sergio Bertaccini, presidente della Pro Loco – un dialogo con tutte le anime del territorio che lavorano insieme per promuovere la nostra valle”.

“La condivisione è proprio ciò che caratterizza questo evento – commenta Paola Morisi, presidente del comitato Vita in Centro Storico – un evento di queste dimensioni può crescere solo se ognuno condivide il proprio impegno. Ed è importante che Cioccolandia coinvolga anche le piccole realtà imprenditoriali e associative, addirittura le scuole. Un lavoro corale che ogni anno viene premiato”.

Un’occasione che richiede un profondo impegno anche sul fronte della sicurezza. Non a caso il sindaco Fontana ha voluto ringraziare la polizia locale di Castel San Giovanni, guidata dal comandante Marco Andolfi: “Sono attesi oltre 25 mila visitatori, in pratica per un giorno la popolazione della nostra città raddoppierà. Eppure, in sedici anni non abbiamo mai registrato un solo problema legato all’ordine pubblico. Il mio ringraziamento, dunque, è rivolto alla polizia locale che nonostante il calo di organico riesce a garantire un servizio impeccabile”.

Insomma, una dimostrazione concreta degli effetti benefici del cioccolato. Sotto tutti i punti di vista.