Como – Piacenza, biancorossi a caccia di riscatto dopo tre passaggi a vuoto

Piacenza - Como

Imperativo categorico del Piacenza è quello di ritrovare la sua identità e ricominciare a fare punti. Con questo obiettivo i ragazzi di mister Vincenzo Manzo lunedì sera al “Giuseppe Sinigaglia” scenderanno in campo per la tredicesima giornata di campionato contro il Como

blank

Segui COMO – PIACENZA su RADIO SOUND, lunedì dalle ore 21:00

Piacenza e numeri da crisi

Sicuramente il Covid 19 e gli infortuni non hanno agevolato i biancorossi che si sono ritrovati con 14 assenti, compreso il portiere ad affrontare la Giana nello scontro diretto di mercoledì pomeriggio. Eppure la sconfitta per 2-0 non è un caso isolato. Il Piacenza ha infatti perso le ultime tre gare di campionato, ma non è l’unica cosa che preoccupa lo staff tecnico. La squadra fa una fatica incredibile a trovare la via del gol. Sono circa 272’, ossia poco più di tre partite che i piacentini non trovano la gioia del gol. Ma il dato più inquietate è quello dei gol subiti, ovvero ben 7 negli ultimi 3 match. Insomma serve una svolta e alla svelta se si vuole realmente competere per la salvezza: il Piacenza proverà a darla già nel posticipo di lunedì sera.

Biancorossi ancora in emergenza: oltre agli assenti per Covid non ci saranno gli squalificati Simonetti e Pedone

La partita si gioca ancor prima del fischio d’inizio: gli emiliani recuperano Maio e Visconti e stanno facendo di tutto per avere a disposizione anche D’Iglio, e Babbi. Sicuramente non ci saranno gli squalificati Simonetti e Pedone, il primo perché incappato nella quinta ammonizione della sua stagione, il secondo perché espulso per doppio giallo contro la Giana. Oltre a questo bisogna aggiungere che Lamesta ha riportato uno stiramento e Battistini ha problemi alla caviglia per cui difficilmente li vedremo in campo.

L’avversario: il Como, una squadra con tante frecce nel suo arco

Non sarà affatto semplice affrontare la truppa di Marco Banchini che arriva a questa partita dopo il pareggio interno con l’Olbia vorrà tornare a fare il punteggio pieno. Si tratta comunque di una squadra capace di raggiungere 4 risultati utili nelle ultime 5 partite. Una squadra che aveva iniziato la stagione con il 3-4-3, poi il tecnico ha virato verso il canonico 4-4-2.  Una squadra che concede qualcosa a livello arretrato, ma segna tantissimo: bel 16 i gol realizzati dai biancoblù che hanno tanti marcatori nel proprio arsenale tra cui Gatto e Gabrielloni. Nelle file comasche ritroviamo anche tre vecchie conoscenze del calcio piacentino. Il primo è Davide Bertoncini che ha vestito la maglia biancorossa nel 2011/2012, quindi nel 2017 e nel 2018/2019. Quindi c’è il “Loco” Ferrari, il goleador del Piacenza di Franzini che sfiorò volte la serie B nella stessa stagione. Quest’anno l’argentino ha siglato una sola rete, ma sappiamo bene di cosa è capace. Infine non dimentichiamo Terrani, attaccante arrivato a Piacenza nella parte finale del 2019.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank