Concorso Giana Anguissola 2021, premiati a Travo i vincitori. Da Bruxelles trionfa Penny J. Rimau nella sezione romanzi

Concorso Giana Anguissola 2021, premiati a Travo i vincitori. Da Bruxelles trionfa Penny J. Rimau nella sezione romanzi

Arrivata da Bruxelles a Travo per partecipare alla premiazione, è l’autrice Penny J. Rimau (pseudonimo di Giulia Mauri) la vincitrice della sezione romanzi della XII edizione del Concorso Giana Anguissola 2021 (letterario nazionale ) con il suo inedito Un Supereroe per amico. Al primo posto nella categoria racconti si è invece classificata Isabella Christina Felline, con il racconto Una mamma riparata

blank

La proclamazione dei vincitori è avvenuta nella corte del castello di Travo (PC). Il bel borgo della Valtrebbia che da dodici anni dedica il concorso letterario alla memoria della scrittrice Giana Anguissola (1906-1966) e al suo forte legame con il paese. Dallo scorso anno il concorso si svolge in collaborazione con La Rivista Andersen. Inoltre dal 2021 ha ricevuto il patrocinio del Ministero della Cultura e della Regione Emilia-Romagna.

Concorso Giana Anguissola 2021

Le opere in concorso, 30 racconti e 30 romanzi (secondo i limiti imposti dal bando), sono state lette e valutate dalla giuria presieduta dal pedagogista Daniele Novara. In particolare si è trattato di una valutazione sulla base dell’originalità del contenuto, della qualità dello stile narrativo e per l’aderenza alla fascia di lettori di riferimento (6-9 per i racconti e 9-12 per i romanzi).

All’incontro di premiazione, oltre ad autorità locali, giurati, finalisti e un pubblico di appassionati, sono intervenuti la direttrice di Andersen Barbara Schiaffino, il presidente di giuria Novara con un contributo sulla contemporaneità di Giana Anguissola e Carla Ida Salviati,studiosa di storia dell’editoria e letteratura per l’infanzia. Un intermezzo musicale e letterario è stato curato dall’attrice Carolina Migli accompagnata alla fisarmonica dal musicista Gian Francesco Amoroso.

Le opere vincitrici del Concorso Giana Anguissola 2021

Nella sezione romanzi inediti per ragazzi lo scritto che si è aggiudicato il 1° premio di 1500 euro è “Un Supereroe per amico” di Penny J. Rimau (pseudonimo di Giulia Mauri). il 2° premio di 400 euro è andato a “Isa di mare” di Eva Serena Pavan e il 3° classificato è risultato “Calzini bagnati” di Cinzia Capitanio. Quest’ultima si è aggiudicata anche il premio speciale “Libertà”, assegnato dal Quotidiano di Piacenza e consegnato da direttore Pietro Visconti.

Nella sezione racconti inediti il 1° classificato è risultato “La mamma riparata” di Isabella Christina Felline. 2° “Syria scopre i fuochi d’artificio” di Chiara Valentina Segré e 3° classificato “Un nonno da Oscar” di Benedetta Dario Grosso. I vincitori della sezione sono stati premiati con buoni acquisto libri e prodotti locali offerti dalle aziende agricole Podere Paganini, La Pagliara, Casé di Alberto Anguissola, Il Poggiarello.

La giuria

La giuria del concorso, presieduta dal pedagogista Daniele Novara, è composta da: Barbara Schiaffino, direttrice di Andersen; Rosella Parma, già responsabile del Servizio Biblioteche del Comune di Piacenza; Valeria Depalmi, bibliotecaria del Comune di Travo; Roberta Chiapponi, docente; Giorgio Eremo, storiografo; Giovanni Battista Menzani, architetto e scrittore, e ha visto quest’anno il prestigioso ingesso di Carla Ida Salviati. Consulente del Cepell (Centro per il libro e la lettura), membro de Gli Amici della Domenica del Premio Strega e dal 2016 giurata del premio della rivista Andersen. Salviati ha dedicato buona parte della sua attività di ricerca a scrittrici italiane per l’infanzia e l’adolescenza come Ida Baccini, Jolanda e Flavia Steno, e tra i suoi libri recenti figurano La biblioteca spiegata agli insegnati (Editrice Bibliografica, 2014); Mario Lodi maestro (Giunti Scuola, 2015), Il primo libro non si scorda mai (Giunti, 2017); Nuove Edizioni Romane. Libri che fanno ancora storia (Giunti, 2021); Nuovi autori italiani per ragazzi (Editrice Bibliografica, 2021).

Il lavoro della giuria è inoltre stato affiancato da una Giuria d’onore composta da Pietro Visconti, direttore del Quotidiano Libertà; Adele Mazzari, fondatrice del concorso; Riccardo Kufferle, figlio di Giana Anguissola e Gaetano Rizzuto, già direttore del Quotidiano Libertà.

Il concorso

L’edizione 2021 del Concorso, patrocinata dal Ministero della Cultura e dalla Regione Emilia-Romagna e sostenuta dalla Fondazione di Piacenza e Vigevano, è stata organizzata dal Comune di Travo in collaborazione con la Rivista Andersen, la cooperativa Educarte srl e l’associazione Travolibri. L’attività di promozione del concorso è di Sara Bonomini, l’immagine è dell’illustratrice Matilde Tacchini e il supporto web di Davide Barbieri.

Dettagli delle opere vincitrici: sinossi, motivazioni, notizie biografiche sugli autori

1° classificato Romanzi inediti per ragazzi

“Un Supereroe per amico” di Penny J. Rimau (pseudonimo di Giulia Mauri)

Motivazioni – La giuria ha scelto di premiare questo romanzo per la sapiente costruzione del parallelismo tra la dimensione reale della vicenda e la dimensione più fantastica e avventurosa; per la vivida caratterizzazione dei personaggi e per la capacità di trasportare il lettore nel mondo interiore del protagonista con garbo e profondità. 

Sinossi – Frank è un ragazzino di 12 anni che vive una vita serena: la mamma è infermiera e il padre (Gabriel) è disegnatore di fumetti e inventore di storie fantastiche. Proprio dalla sua creatività nascono il guerriero intergalattico Voltàr e il mondo di Ifisia, che permeano i giochi e le esperienze di Frank con la sua famiglia. Quando Gabriel finirà in ospedale per un incidente, la vita di Frank sarà improvvisamente sconvolta. Ma i radar di Ifisia capteranno il suo grido di aiuto e Voltàr giungerà in missione sulla Terra per aiutarlo.

Giulia Mauri (alias Penny J. Rimau) è nata a Torino dove ha studiato giurisprudenza. La vita l’ha portata a Bruxelles dove vive e lavora come avvocato specializzato in diritto internazionale degli affari. È particolarmente conosciuta in Belgio per la sua esperienza nel settore del diritto aeronautico. Come Penny J. Rimau, collabora con una scuola di italiano a Bruxelles, Italia per passione, specializzata nei corsi per bambini e ragazzi, inclusi i figli degli italiani all’estero.  Sul blog di Italia per passione, Giulia anima “L’angolo di Penny” dove pubblica racconti brevi per bambini che sono anche pubblicati sul suo canale Youtube. 

2° classificato Romanzi inediti per ragazzi

“Isa di mare” di Eva Serena Pavan

Motivazioni – Il romanzo è un affresco di figure ben costruite sia da un punto di vista narrativo che psicologico che riporta alla mente i romanzi di Giana Anguissola. L’intreccio della storia si anima grazie a un mistero, si sviluppa approfondendo le personalità dei ragazzi e i loro rapporti e procede verso la fine sulla spinta di una crescente curiosità.

Sinossi – Isa, Bianca, Sara, Fabio, Ettore e Francesco sono cugini che ogni estate si ritrovano per due mesi in Sardegna dai nonni. Le loro famiglie si sono trasferite in varie parti d’Italia, ma in vacanza il gruppo si ricostituisce con l’affiatamento di sempre. L’estate in arrivo sarà particolare: una misteriosa voce perseguita Isa nel sonno e la inquieta. Si paventa l’ipotesi che questa “stranezza” derivi da una particolare conchiglia che le ragazze hanno trovato e che mette Isa in contatto con la leggenda sarda delle Janas, antiche fate-streghe della tradizione. Movimenterà la vacanza anche l’arrivo della compagna di classe più odiata da Isa: Soleanna.

Eva Serena Pavan è nata a Isola della Scala, vive a Verona con la sua compagna, due figlie, due gatte e un numero imprecisato di piante, bruchi, farfalle.

Pavan ha lavorato nel commercio equosolidale, nella consulenza, nel marketing e, quando ha perso il lavoro dopo la nascita delle sue figlie, ha deciso di dedicarsi a quello che prima era soltanto un sogno segreto: scrivere. “Codice Sorgente”, il suo primo romanzo pubblicato online, ha vinto diversi riconoscimenti ed è stato tradotto in lingua inglese. Per Einaudi Ragazzi ha pubblicato “Prima media mai più!” (giugno 2017) e “Seconda media? Bastava la prima!” (luglio 2019). Nei prossimi mesi usciranno una raccolta illustrata di poesie con Robin Edizioni e un romanzo per ragazzi con Mimebù-Mimesis Edizioni.

3° classificato Romanzi inediti per ragazzi

“Calzini bagnati” di Cinzia Capitanio

Motivazioni – Caratterizzato da una scrittura piacevole, fresca e divertente e da una spiccata capacità di coinvolgere il lettore, il romanzo fa riflettere e diverte affrontando temi importanti della prima adolescenza: amicizie, senso di inadeguatezza e crescita, bullismo, rapporto con i genitori.

Sinossi – Federico è un ragazzino di quarta elementare piccolo e gracile dai capelli scompigliati il cui desiderio, per superare la scuola, è avere il dono dell’invisibilità. Sarà invece preso di mira da Alex e dai suoi amici, che ogni mattina all’ingresso di scuola gli impongono scherzi e prese in giro sempre più crudeli. Ma, grazie all’aiuto dell’amica Susy e del misterioso “Boss”, Federico combatterà la paura e troverà in sé la forza per affrontare il bullo scoprendo di avere un superpotere davvero speciale: l’empatia.

Cinzia Capitanio vive a Vicenza. È laureata in Scienze dell’Educazione, insegna e ama i libri fin da quando era bambina. Nel 2021 si è aggiudicata il Premio Bancarellino con il suo romanzo “Una bottiglia nell’oceano. 1910, in America” (ed. Paoline) e in passato ha vinto il Concorso Letterario Internazionale La Dama Castellana Racconta (2015); il Premio Narrativa Infanzia Anna Osti (2015); il Premio dei Giovani Lettori “Sceglilibro” (2019). È stata inoltre finalista al Premio “Il Battello a Vapore” (2012 e 2013) e del Premio Nazionale Arpalice Cuman Pertile (2013 e 2019).

Ha pubblicato, fra gli altri: “Scintilla” (Piemme), “Sulle ali del falco” (Einaudi); “La carezza del vento” (Raffaello); “Il suono delle stelle” (Tredieci); “L’Orlando furioso” (Raffaello); “La memoria dell’anima” (Raffaello).

1° classificato Racconti inediti per ragazzi

“La mamma riparata” di Isabella Christina Felline

Motivazioni – Per aver saputo parlare della malattia senza parlare della malattia, attraverso la curiosità, la fantasia e l’innocenza dei bambini.

Sinossi – “Un mio amico aveva un cane, una sorella piccola, un papà con gli occhiali verdi e una mamma con una nocciolina”, così inizia un racconto che procede grazie alla curiosità del protagonista. Sarà qualcosa di brutto questa nocciolina? O la mamma dell’amico nasconderà una folta coda da scoiattolo? ll mistero scatena la fantasia.

Isabella Christina Felline è metà salentina e metà svizzera e da qualche anno vive sul lago di Bolsena. Progetta e scrive libri per ragazzi e libri tattili per ciechi e ipovedenti, si occupa di promozione ed educazione alla lettura e alla scrittura e scrive prevalentemente in endecasillabi.

Nel tempo libero cura un piccolo orto d’autore nel suo giardino.

Conduce incontri di formazione e laboratori per adulti e per bambini in scuole, biblioteche, associazioni, librerie, fiere, festival, piazze. Pubblica e collabora con numerosi editori (Uovonero, San Paolo, Coccole Books, Ouverture, Fulmino, YCP, Leone Verde, Federazione Nazionale delle Istituzioni Pro Ciechi, Raffaello Ragazzi) e alcuni suoi libri sono tradotti all’estero. 

2° classificato Racconti inediti per ragazzi

“Syria scopre i fuochi d’artificio” di Chiara Valentina Segré

Motivazioni – Per aver saputo raccontare la paura della guerra attraverso gli occhi e le emozioni dei bambini, con immagini e parole che arrivano dritte al cuore del lettore.

Sinossi – Syria, Samir e la mamma sono scappati dalla guerra e da qualche giorno vivono all’interno di una grande stazione in una città a loro straniera. Ma qui, pur nella povertà, si sentono al sicuro.

Chiara Valentina Segré vive a Milano col compagno e tre figli. È biologa e dottore di ricerca in oncologia, con un master in giornalismo e comunicazione della scienza. Ha lavorato otto anni nella ricerca sul cancro e dal 2010 si occupa di divulgazione scientifica. Attualmente è Responsabile della Supervisione Scientifica della Fondazione Umberto Veronesi. Progetta attività didattiche sulla scienza e collabora a progetti editoriali di scienza per ragazzi. Dal 2010 è anche scrittrice per bambini e ragazzi: ha pubblicato 25 libri tra albi, romanzi e racconti, molti dei quali tradotti all’estero. Ha vinto il Premio Giulitto 2016, menzione speciale al Premio Cento 2016, secondo premio al concorso Storia di Natale 2016. Il suo albo Lola e io (Camelozampa) è stato inserito nell’International selection of Outstanding Books for Children with Disabilities dell’IBBY nel 2015. 

3° classificato Racconti inediti per ragazzi

“Un nonno da Oscar” di Benedetta Dario Grosso

Motivazioni – Per la capacità di raccontare con delicatezza le difficoltà dell’invecchiamento, la perdita di memoria e l’affetto che lega la nipote al nonno.

Sinossi:Rebecca non manca mai l’appuntamento con il nonno e ogni volta, quando lo va a trovare, si traveste per non farsi riconoscere. Il nonno, un po’ disorientato, le chiede sempre “chi sei?”, quasi in un gioco di parti, ma i compagni che la vedono nel tragitto la deridono. Sarà proprio “un’interpretazione da oscar” del nonno a riscattarla agli occhi degli osservatori.

Benedetta Dario Grosso ènata a Vicenza nel 1986 ed è da sempre una scrittrice appassionata (ottiene menzioni e premi in vari concorsi, sin dall’età di 13 anni).

Dopo la laurea in legge inizia a lavorare in un’azienda informatica specializzata in prodotti giuridici, mentre di notte si dedica alla stesura di storie e racconti.

Nel 2019 diventa mamma e comincia a utilizzare la narrativa per spiegare “pezzetti di realtà a volte difficili” alla sua amatissima bambina, che attraverso baci, sguardi e parole storpiate è una grande ispiratrice e una fedelissima sostenitrice.

www.gianaanguissolatravo.it

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank