Covid, contagi in crescita: “Preoccupa la variante inglese”. Vaccini over 80, oltre 8200 persone già prenotate: in arrivo gli ambulatori di prossimità – AUDIO

Da ieri, lunedì primo marzo, sono iniziate le prenotazioni per le persone nate dal 1937 al 1941 (compresi). A oggi sono già 8.236 le prenotazioni effettuate e la prima data disponibile è ora il 6 aprile. “Anche a Piacenza è stata una partenza con il botto se si considera che il target è di circa 12 mila persone”, commenta Luca Baldino, direttore generale dell’Ausl di Piacenza. Finora sono state vaccinate 6409 persone dagli ottant’anni d’età (25% del target totale), 11928 hanno prenotato (47%). Mancano all’appello 7200 persone (28%) che ancora non hanno effettuato la prenotazione.

blank

Da venerdì scorso è partita la prenotazione anche per il personale scolastico. Maestri, professori, educatori, operatori e collaboratori che lavorano nelle scuole di ogni ordine e grado, pubbliche e private parificate, nei servizi educativi 0-3 anni e negli enti di formazione professionale dell’Emilia-Romagna che erogano i percorsi di IeFP, assistiti dal Servizio Sanitario Regionale. Sono escluse, per ora, le figure afferenti a ditte in appalto (cucine, pulizie). A oggi sono 2865 le prenotazioni effettuate.

Complessivamente, sono 9678 le persone che fino a oggi hanno ricevuto anche la seconda dose.

Altra novità, da lunedì prossimo inizierà la campagna vaccinale anche per le forze dell’ordine e per le forze armate.

Ambulatori di prossimità

Si rafforza la collaborazione con i medici di Medicina Generale. La collaborazione tra Azienda e medicina convenzionata in merito alle vaccinazioni COVID vedrà la partecipazione dei medici generali alle sedute vaccinali organizzate presso i centri vaccinali aziendali. L’avvio della cooperazione è previsto già per questo fine settimana, coinvolgendo i medici di medicina generale nelle sedute vaccinali dedicate al personale scolastico.

Da sabato prossimo partirà il programma Ambulatori di prossimità. Come previsto dagli accordi regionali e nazionali, i medici generali possono partecipare ad iniziative di istituzione di “Ambulatori di Prossimità” rivolte a pazienti fragili con difficoltà sociali o logistiche a raggiungere i punti vaccinali Aziendali. Si tratta di ambulatori itineranti che saranno allestiti in quelle zone maggiormente distanti dai centri vaccinali principali. Sicuramente saranno coperti in particolare i territori montani e anche altre aree in pianura. Si partirà sabato col comune di Vernasca.

Il tutto in coordinamento con l’Ausl di riferimento. A tal proposito, l’AUSL di Piacenza in collaborazione con i professionisti della medicina convenzionata sta predisponendo questa tipologia di servizio, rivolta in particolare a garantire la maggior adesione possibile di anziani e grandi anziani alla campagna vaccinale. Si realizza in questo modo un’importante attività in partnership fra Azienda, medici di medicina generale ed amministrazioni locali, ponendo particolare attenzione alle aeree più lontane dai punti vaccinali Aziendali.

Andamento epidemiologico: “Abbastanza preoccupati”

Nella settimana che va dal 22 al 28 febbraio si sono registrati 418 nuovi casi, erano stati 349 nel corso della settimana precedente: un aumento del 19,8%. “Non è tanto l’incremento piacentino che ci preoccupa – spiega Baldino – quanto piuttosto l’andamento nei territori limitrofi. In Emilia Romagna i contagi sono cresciuti del 41,8%, in Lombardia del 46,9%. L’andamento nelle zone vicine a Piacenza è fonte di preoccupazione. A Piacenza l’incremento è ancora contenuto perché non ha ancora attecchito la variante inglese, abbiamo infatti solo tre casi, attualmente; ma è chiaro che difficilmente la situazione potrà restare così ancora a lungo”.

Se la scorsa settimana, all’interno delle CRA si erano registrati zero contagi, dal 22 al 28 febbraio si sono rilevati 9 casi positivi: 5 operatori e 4 ospiti.

Guardando alle fasce d’età, il 22% dei nuovi casi ha riguardato la fascia compresa tra gli 0 e i 17 anni, il 28% la fascia 18-40, il 33% la fascia 41-64 anni e solo il 5% la fascia over-80. Per quanto riguarda l’ultima fascia, il tasso di positività si è abbassato del 4% rispetto alla settimana scorsa: un andamento ovviamente dovuto alla campagna vaccinale.

La media giornaliera degli accessi al pronto soccorso è di sette ingressi, mentre i ricoveri in ospedale sono 99. Sono 9 i pazienti in terapia intensiva. Una situazione tranquilla, dunque, per il sistema sanitario locale.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank