Dai maltrattamenti in famiglia alle estorsioni sessuali online, aumentano i reati da “codice rosso”. Il prefetto: “Necessaria la collaborazione tra istituzioni”

Si è tenuta ieri mercoledì 14 settembre, presieduta dal Prefetto Daniela Lupo, una seduta del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

blank

In apertura, il Prefetto ha presentato il nuovo Comandante provinciale dei Carabinieri, colonnello Pierantonio Breda al quale ha rivolto, insieme agli intervenuti, un caloroso saluto di benvenuto insieme all’augurio di proficuo lavoro, in stretta sinergia con tutti gli attori della sicurezza a livello locale.

Al centro della riunione i più recenti episodi accaduti nel capoluogo, soprattutto nelle aree di Piacenza che si confermano essere le più sensibili (Stazione ferroviaria e adiacenze, Farnesiana, Facsal-Cheope). Proprio in queste aree si è deciso un incremento dei servizi da parte delle forze dell’ordine.

Il Procuratore della Repubblica ha rilevato un incremento dei reati nell’ambito da «codice rosso», quali maltrattamenti in famiglia e violenze di genere, nonché delle cosiddette “estorsioni sessuali” soprattutto perpetrate per mezzo della rete. Il Prefetto ha sottolineato l’importanza di un’azione unitaria e collaborativa delle Istituzioni, in primo luogo Istruzione ed Enti Locali, e dei soggetti sociali e civici, per la maggior diffusione e maturazione di comportamenti socialmente corretti e solidali.

blank

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank