Conviveva col fratello positivo al Covid ma venne sorpresa a Malpensa, donna a processo per aver violato la quarantena

Università Cattolica
Giovane albanese accusato di violenza sessuale per presunti abusi sulla cugina

Conviveva con il fratello positivo al Covid, nonostante questo le forze dell’ordine l’avevano trovata fuori casa. A processo una donna di circa 30 anni, di origini colombiane. Era il settembre 2020, al ritorno da un viaggio in patria, il fratello era stato trovato positivo al Covid.

La sorella, convivente, secondo le disposizioni anticontagio di allora, sarebbe dovuta restare in isolamento in quanto contatto stretto di un positivo. E invece le forze dell’ordine l’avevano sorpresa fuori casa. Precisamente la 30enne si era recata all’aeroporto di Malpensa per accompagnare la sorella. Per questo la donna sarà processata.

A sua discolpa la 30enne ha dichiarato di non essere mai stata positiva al Covid e di non aver mai ricevuto avvisi o avvertenze che le raccomandassero di restare in casa. La donna sostiene di aver persino effettuato un tampone in quel periodo e di essere risultata negativa.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank