Dramma del Trebbia: “Una candela su ogni davanzale per essere vicini alle famiglie dei quattro amici”

blank

Un semplice gesto per ricordare  Elisa Bricchi, 20 anni e residente a Calendasco, Domenico Di Canio, 22enne di Borgonovo, William Pagani, 23 anni e di Castel San Giovanni, e il 23enne Costantino Merli, residente a Guardamiglio (Lodi). I ragazzi deceduti nel tragico incidente avvenuto la notte tra il 10 e l’11 gennaio, ritrovati a bordo di un’auto tra le acque del Trebbia nella zona di Calendasco.

Le Amministrazioni Comunali di Borgonovo, Calendasco e Castel San Giovanni invitano tutti i cittadini a esporre una candela accesa fuori dal proprio davanzale in ricordo dei quattro ragazzi che hanno perso la vita nel tragico incidente sul fiume Trebbia. “Una candela in segno di ricordo e preghiera, ogni sera, fino al loro funerale. Una candela per dimostrare che una comunità intera è vicina alle famiglie e agli amici immersi nel dolore di questo lutto. Una sola candela. Una preghiera. Un abbraccio collettivo di un’intera comunità colpita da questo dolore”.

E’ l’invito che le amministrazioni comunali di Borgonovo, Calendasco e Castel San Giovanni rivolgono a tutti i piacentini. Una candela che si vuole mantenere accesa fino al giorno dei funerali la cui data non è ancora stata definita: si attende infatti che venga eseguita l’autopsia sui corpi dei quattro giovani.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank