Ritardi nella consegna dei vaccini, la fase 2 slitta a fine febbraio: si parte dai cittadini over 80

La fase 2 della campagna vaccinale slitta a fine febbraio. Uno slittamento prevedibile alla luce dei ritardi nella consegna delle dosi da parte di Pfizer. Lunedì scorso, infatti, l’azienda sanitaria locale ha sospeso le prime vaccinazioni limitandole agli ospiti delle CRA e ai richiami. Non è da escludere che si possa tornare alla normalità la prossima settimana, ma l’Ausl resta prudente in merito.

A martedì, le persone vaccinate l’Ausl ha somministrato in totale 8.072 dosi: si tratta di operatori sanitari, personale non prettamente sanitario ma rientrante nell’ambito sanitario e appunto gli ospiti delle residenze per anziani.

Il nuovo polo vaccinale allestito all’ex Arsenale attende dunque di entrare pienamente in azione a fine febbraio con l’avvio della fase 2, durante la quale si inizierà a vaccinare il resto della popolazione. Si partirà dagli over 80 per poi passare alla fascia compresa tra i 60 e i 79 anni.

Saranno allestiti altri punti vaccinali in aree strategiche della provincia ma per le zone meno raggiungibili l’Ausl sta pensando anche a un servizio a domicilio.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

App Galley