Cesura Lab di Pianello, ferito in Siria il fotografo Gabriele Micalizzi

Fotografo italiano ferito in Siria. Si tratta di Gabriele Micalizzi, 34 anni. Milanese d’origine, Micalizzi lavora per il collettivo Cesura Lab che ha sede a Pianello Valtidone, in provincia di Piacenza.

Di Cesura Lab era anche Andy Rocchelli, il fotoreporter morto il 24 maggio 2014. Rocchelli era stato raggiunto e ucciso da un colpo di mortaio a Sloviansk, roccaforte dei ribelli filorussi a Donetsk, in Ucraina. Anche lui si trovava in teatro di guerra per un reportage fotografico.

Il ferimento di Micalizzi

Micalizzi si trovava nella zona di Dayr az Zor per documentare l’offensiva curdo-araba, appoggiata dagli Usa, contro l’ultima sacca di resistenza dell’Isis nel Paese.

Il fotografo, secondo quanto si apprende da fonti informate, è ora ricoverato in un ospedale della zona. Non è in pericolo di vita e sarà rimpatriato quanto prima. Le notizie giungono dal “Rojava information center”, che fa capo alle forze curdo-siriane che guidano l’offensiva anti-Isis nella zona di Baghuz, sulla riva orientale dell’Eufrate. (ANSA)