Gabriele Micalizzi torna in Italia, ricoverato al San Raffaele di Milano

Gabriele Micalizzi è tornato in Italia. È atterrato a Milano l’aereo militare con a bordo il fotografo italiano ferito l’11 febbraio scorso. I fatti erano accaduti mentre il reporter documentava gli scontri tra Isis e forze curde nella Siria orientale.

Il 35enne italiano era stato ferito al volto dalle schegge di un razzo Rpg. In quel momento si trovava assieme ad altri colleghi sul fronte di guerra tra il fiume Eufrate e il confine iracheno, nei pressi di Baghuz. (ANSA)

Una volta atterrato in Italia, Micalizzi è poi giunto all’ospedale San Raffaele di Milano. Dallo scalo aereo un’ambulanza lo ha trasportato direttamente nella struttura sanitaria. Seguiranno gli accertamenti medici necessari per l’inquadramento diagnostico e la relativa proposta terapeutica.

Micalizzi si trovava in Siria per conto del collettivo Cesura Lab, che ha sede a Pianello Valtidone.