Gas Sales Piacenza, la presentazione di Maxi Cavanna: “Il PalaBanca è un sogno per me”. AUDIO

Gas Sales Piacenza - Cavanna e Paris

La Gas Sales Piacenza si sta facendo conoscere. Dopo la presentazione riguardante Iacopo Botto di una settimana fa, stamattina è toccato a Maximiliano Cavanna. Il nuovo palleggiatore arriva a Piacenza direttamente dall’Argentina portando con sé due esperienze nel nostro paese.

“Sono contento di tornare in Italia – ha esordito Cavanna – e spero di fare bene. Il mio obiettivo è guidare la squadra, insieme a Matteo (Paris, ndr), divertire e divertirsi”.

La presentazione del nuovo colpo si è svolta presso il Rossetti Market di Giuseppe Rossetti. Il presidente della Vigor Carpaneto, dopo la partnership dell’anno passato, entra in maniera preponderante come nuovo sponsor biancorosso.

“Per me è un orgoglio avere nella mia azienda questi due giocatori. Da quest’anno Rossetti Market apparirà anche sulle maglie da gioco della Gas Sales, perché ho deciso di aiutare chi sta facendo sforzi enormi. Gas Sales Piacenza sta facendo molto bene ed è una realtà di grande livello. Sono orgoglioso di questa collaborazione”.

Schierati al suo fianco c’erano il Direttore Sportivo Aldo Binaghi e Mariano Guarnieri, Direttore della filiale di Fiorenzuola della Banca di Piacenza. Quest’ultimo ha voluto rimarcare l’importanza dello sport e della collaborazione fra aziende del territorio.

“Lo sport è fondamentale e questa unione Banca di Piacenza-Gas Sales e Rossetti Market non fa altro che sottolinearlo. La Banca è sempre in prima fila per sostenere queste iniziative, sopratutto quelle di clienti storici come Gas Sales e Rossetti Market”.

La chiosa finale è stata quella di Binaghi, che è tornato a concentrarsi sulla squadra.

“La scelta di Cavanna è stata particolarmente mirata. Maxi è un giocatore vincente e, in un ruolo delicato come il suo, la sua esperienza farà la differenza. In più la coppia con Paris è già particolarmente affiatata. Le prima uscite sono state positive, ma ora ci attendono le amichevoli con i pari categoria”.

Di seguito l’intervista completa a Maximiliano Cavanna: