Il Busa Trasporti MioVolley mette al centro Martino, Nappa e Bossalini

busa trasporti

Il Busa Trasporti MioVolley riparte da due conferme ed un nuovo arrivo nel reparto delle centrali. Incassate le riconferme di Anna Nappa e Chiara Bossalini, già protagoniste nella passata stagione nei campionati Under 19 Provinciale e serie C, il terzetto si completa con Blanca Martino, proveniente dalla Pallavolo Alsenese.

blank

La Martino, classe 2003, approda in maglia MioVolley dopo l’esperienza nei campionati di serie B1 e Under 19 Regionale.

«Subito dopo il primo allenamento di prova mi sono trovata bene con il gruppo e ho subito capito di trovarmi in una società seria e professionale. L’unica cosa che mi frenava era la lontananza da casa ma alla fine mi sono convinta e ho scelto il MioVolley nella speranza di giocare una bella stagione e accumulare tanta esperienza da un campionato di serie C».

blank

Insieme a Blanca Martino il reparto delle centrali del Busa Trasporti MioVolley potrà contare sull’apporto di Anna Nappa.

«Ho affrontato fin dall’inizio la serie C con entusiasmo e tanta voglia di confrontarmi con ragazze più grandi e con più esperienza dalle quali imparare: da una parte mi ha regalato soddisfazione, perché nonostante la nostra squadra fosse giovane rispetto alle altre, siamo riuscite a mettere in difficoltà e a raccogliere i primi risultati; dall’altra mi ha lasciato con l’amaro in bocca, perché a causa del Covid non sono riuscita a concludere come speravo. Ho deciso di restare al MioVolley perché il progetto è conforme ai miei obbiettivi di crescita e perché trovo giusto portare avanti il percorso di questa squadra con tanto potenziale: dalla seconda stagione in C mi aspetto di portare a casa un risultato che coroni il duro lavoro che affronteremo durante l’anno ma soprattutto di potermi riscattare, mettendo tutta me stessa dall’inizio alla fine come ho sempre fatto».

blank

A chiudere il reparto ci sarà Chiara Bossalini

«Lo scorso campionato è stato impegnativo sotto diversi aspetti. Innanzitutto io e le altre ci siamo confrontate con un gioco diverso, più veloce e articolato, ed abbiamo affrontato avversarie con più esperienza che proprio a causa di questa disparità ci hanno messo molto in difficoltà e ci hanno obbligato ad adattarci e migliorare più in fretta. Ho deciso di restare per il gruppo che si è andato a formare durante l’anno, con cui mi sono trovata molto bene, e per lo staff della società, che è stato un sostegno importante, ma soprattutto perché vedo nella stagione che verrà un’ottima occasione di crescere ulteriormente e ottenere risultati ancora migliori di quelli dell’anno passato».

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank