Il Sindaco Barbieri: “Sento ancora frasi intollerabili. Il Coronavirus non fa distinzioni di età, sesso, abitudini e ceto. Bisogna restare a casa”

Il Sindaco Barbieri: Sento ancora frasi intollerabili. Il virus non fa distinzioni

Il Sindaco Barbieri: “Sento ancora frasi intollerabili. Il Coronavirus non fa distinzioni di età, sesso, abitudini e ceto“. La prima cittadina di Piacenza, attualmente in quarantena dopo il tampone positivo al Covid -19, è intervenuta nella serata sulla sua pagina Facebook per commentare i dati giunti dalla Regione e per invitare nuovamente i cittadini al rispetto delle regole.

blank

Le parole del Sindaco Barbieri sulla sua pagina Facebook

Oggi contiamo 601 positivi nella nostra Provincia, di cui 288 della città di Piacenza. Si conferma purtroppo il trend di crescita che medici e scienziati avevano previsto. Confido che le misure restrittive introdotte dall’ultimo Decreto abbiano contribuito a creare maggiore consapevolezza sul fatto che dovete RESTARE IN CASA salvo gravi ragioni e attenervi ai comportamenti responsabili a cui vi ho sempre richiamato, fin dal primo giorno. Il contagio si diffonde rapidamente e occorre essere seri e rigorosi nel rispetto delle prescrizioni.

Il Sindaco Barbieri: “Sento ancora frasi intollerabili. Il Coronavirus non fa distinzioni di età, sesso, abitudini e ceto”

Il problema è di tutti. Oggi ho sentito ancora frasi che non possono essere tollerate. C’è ancora qualcuno che si permette di dire che ”tanto è un problema degli anziani”. Per prima cosa NON È VERO! E in secondo luogo, anche qualora fosse vero, chi dice queste cose dimostra un’insensibilità inaccettabile. Questo virus non fa distinzioni di età, sesso, abitudini e ceto. Alla crisi sanitaria ed economica che stiamo vivendo siamo chiamati a rispondere con RESPONSABILITÀ e SPIRITO DI SACRIFICIO. Non dobbiamo cercare scuse. Quello che vi stiamo chiedendo è di RESTARE A CASA, di insistere affinché in particolare gli anziani non escano, favorire il lavoro da casa ai dipendenti ogniqualvolta sia possibile, mantenere sempre le distanze, lavare molto spesso le mani. Se una cosa non si può fare, rispettate il divieto. Solo così aiuterete voi e noi tutti in questo difficile momento.

So di poter contare su di voi e comprendo bene quanto stia costando il vostro sacrificio; ecco perché sono davvero orgogliosa del coraggio e della dignità dei piacentini nell’affrontare questa grande prova. Insieme ne usciremo più forti, coraggio! Buona notte.

Tutta l’Italia in zona protetta.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank