Maltrattamenti all’asilo, le maestre arrestate respingono le accuse

Negano di aver maltrattato i bambini. Il giudice per le indagini preliminari ha interrogato le maestre dell’asilo di San Polo, arrestate per maltrattamenti nei giorni scorsi. In realtà erano presenti solo due delle educatrici, mentre la direttrice, Suor Silvana, era assente per motivi personali.

Al termine dell’interrogatorio, gli avvocati difensori delle tre insegnanti hanno chiesto la revoca degli arresti domiciliari a cui sono attualmente sottoposte le loro assistite.

L’arresto è scattato il 28 novembre scorso. All’origine dell’inchiesta la denuncia di una madre, il cui figlio avrebbe infatti raccontato di essere stato picchiato. L’indagine prosegue.

In conferenza stampa, carabinieri e Procura, nella persona del pm Matteo Centini, hanno illustrato i dettagli di quanto documentato dalle telecamere nascoste. Le tre maestre devono rispondere delle accuse di maltrattamenti su minori, aggravati dall’aver compiuto il reato in presenza di altri minori.

La Procura parla di “comportamenti inappropriati e forme di vessazione fisica e psicologica da parte della direttrice e delle due educatrici (dalle minacce alle percosse)”.