David di Donatello 2020, Marco Bellocchio miglior regista con Il Traditore

Marco Bellocchio al cinema Jolly
Piacenza 24 WhatsApp

Marco Bellocchio ha vinto il premio come miglior regista al David di Donatello 2020 con il Traditore; una grande doppietta dopo la vittoria di Favino come miglior attore protagonista.

Bellocchio ha superato la concorrenza di altri grandi registi, ovvero: Matteo Rovere (Il primo re), Claudio Giovannesi (La paranza dei bambini)
Pietro Marcello (Martin Eden) Matteo Garrone (Pinocchio).

“Sono contento per me stesso, ma anche per tutte le persone che mi hanno permesso di farlo». Così il regista ha commentato il premio, aggiungendo: “Ho ottant’anni, e spero ancora per un pò di anni di poter fare dei film in cui credo, che mi entusiasmano”.

Il regista, 80 anni, ha ringraziato tutti coloro che hanno lavorato al film. Prima della premiazione aveva augurato ai colleghi candidati: “con il mio spirito democristiano e cattolico – aveva detto – vorrei che tutti venissero premiati e comunque auguro a tutti una magnifica carriera e al cinema italiano di poter ricominciare a lavorare”.

Radio Sound
blank blank