In prefettura le onorificenze al Merito della Repubblica Italiana, al centro chi ha lottato in prima linea durante la pandemia. Aschieri: “Un riconoscimento per tutta la comunità piacentina” – AUDIO, VIDEO, FOTO

Un riconoscimento a chi si è battuto in prima linea in questo anno così difficile, un riconoscimento per chi ha lavorato per far ripartire Piacenza. E celebrare il 2 giugno oggi ha proprio questa valenza: “E’ difficile parlare di festa dopo il dramma che abbiamo vissuto ma oggi ci sforziamo perché sia davvero un giorno di festa”, non a caso ha detto il prefetto Daniela Lupo di fronte ai piacentini insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Forze dell’ordine, membri della prefettura, rappresentanti del tessuto economico piacentino, protagonisti del volontariato: questa è la Piacenza accolta oggi pomeriggio in prefettura. Riconoscimento d’eccezione a Patrizia Savarese, dal 2018 Capo di Gabinetto della Prefettura di Piacenza e Dirigente Reggente dell’Area “Protezione Civile, Difesa Civile e coordinamento del soccorso pubblico”.

blank

“Io ho supportato il prefetto Falco e il prefetto Lupo per quanto ho potuto, spero che il mio impegno sia stato apprezzato. Onestà, impegno e serietà professionale: questi i valori che guidano il mio incarico e a cui dedico questo premio”.

Nomina a cavaliere anche per la dottoressa Daniela Aschieri. In questo caso la motivazione è duplice: da una parte il suo impegno in prima linea contro il Covid e dall’altra l’attività portata avanti con Progetto Vita che ha reso Piacenza un modello da seguire in Italia e in Europa.

“Una grande soddisfazione, un riconoscimento che da ragione della grande fatica che abbiamo fatto, come Progetto Vita e come gruppo sanitario di Castel San Giovanni. Ringrazio tutti coloro che mi hanno supportato, la mia famiglia compresa, tutti coloro insomma che mi hanno permesso di lavorare come ho fatto”.

Proprio in questi giorni, tra l’altro, è arrivato il sì del Senato alla legge che consentirà di dislocare i defibrillatori in tutte le città. Il disegno di legge consentirà di avere defibrillatori dislocati in tutte le città, negli uffici, nelle scuole, nelle stazioni, negli aeroporti, nei porti. Non solo, la legge sancisce la non punibilità per chi usa il defibrillatore senza essere specificamente formato in base all’articolo 54 del Codice Penale.

“Sembra quasi una ricorrenza, dopo 22 anni viene sancito che Piacenza è stata presa come modello per i progetti di defibrillazione precoce in Italia. La legge ricalca esattamente tutto ciò che in questi anni abbiamo fatto a Piacenza rende merito a tutti coloro che hanno lavorato con me, a tutta la comunità piacentina”.

COMMENDATORE

Dott. Gerardo Guidone. Il dott. Gerardo Guidone ha prestato servizio fino al 2019 presso la Prefettura di Piacenza come funzionario amministrativo.

UFFICIALE

Col. Francesco Martone. Da ottobre 2017 è Vice Direttore del Polo di Mantenimento pesante Nord. Nell’ambito della sua carriera professionale ha ricoperto gli incarichi di Chief Joint Visitors Boureau nell’ambito dell’Operazione Joint Enterprise, di Ufficiale Addetto presso la sezione “Standardizzazione e certificazione” dell’Ufficio tecnologie Avanzate dello Stato Maggiore dell’Esercito, di Comandante di Battaglione Supporto Logistico di Capo Sezione Movimenti e Trasporti di Roma, di C.te dell’8° Rgt. Trasporti “Casilina”.

Col. Michele Piras è Capo Ufficio presso Raggruppamento Carabinieri Investigazioni Scientifiche da settembre 2020.

Brigadiere C. Davide Mazza. Brigadiere Capo della Guardia di Finanza a riposo. Particolarmente attivo nel settore del volontariato ha collaborato con la Provincia per la pulizia e il riordino dei sentieri e delle tabelle ATC, nonché per i rilevamenti dei danni provocati dagli ungulati; ha svolto servizio di volontariato nella vigilanza ambientale e venatoria. Svolge attività di assistenza agli anziani per il disbrigo di pratiche e per l’accompagnamento presso centri ospedalieri.

Dr.ssa Maria Letizia Meringolo. Conseguita la laurea in biologia nel 1985, ha esercitato la professione presso la Clinica S. Antonino di Piacenza per 19 anni. Nel 2003 ha aperto due laboratori di analisi chimico cliniche microbiologiche citologiche e tossicologiche che, nel corso degli anni grazie al costante ammodernamento delle tecnologie, sono andante via via ampliandosi arrivando oggi a fornire servizio oltre che all’utenza anche a 250 medici e a 4 strutture ospedaliere distribuite sul territorio nazionale.

Dott. Luciano Rosini Iscritto all’Ordine dei medici dal 1979. Dopo aver prestato la propria attività presso il presidio Ospedaliero di Piacenza, ha svolto per 22 anni l’attività di medico di medicina generale dell’Azienda Unità Sanitaria Locale di Piacenza. Dal 2019 il dott. Rosini sta svolgendo a titolo gratuito, in virtù dell’affidamento in convenzione, l’attività di medico civile prima presso la Scuola Allievi Agenti della Polizia di Stato e dal 2020 presso la Questura di Piacenza.

CAVALIERE

T. Col. Dr.ssa Paola Gori Ufficiale di Commissariato dell’Esercito Italiano in servizio presso il Centro Rifornimenti di Commissariato di Verona. Arruolatasi nel 2001 durante la sua carriera professionale ha prestato servizio presso la Sezione Stampa Tv e Radio dello Stato Maggiore dell’Esercito di Roma, presso l’Ispettorato delle Scuole e delle Armi di Roma, presso il NATO Rapid Deployable Corps Italy di Solbiate Olona (VA), presso il Raggruppamento Tattico “Lombardia” 1° Reggimento Trasmissioni di Milano. Il T. Col. Gori ha partecipato anche a diverse esercitazioni NATO nonché alla missione ISAF VIII in Afghanistan.

Dr.ssa Patrizia Savarese. Dal 2018 è Capo di Gabinetto della Prefettura di Piacenza e Dirigente Reggente dell’Area “Protezione Civile, Difesa Civile e coordinamento del soccorso pubblico”. Il suo percorso professionale è iniziato nel 1999 presso l’Amministrazione provinciale di Napoli proseguendo, dopo il superamento del concorso di accesso della carriera prefettizia, dal 2010 presso il Ministero dell’Interno prestando servizio prima a Bergamo e quindi a Piacenza.

Dott. Valter Alberici. Il dott. Valter Alberici è Presidente e CEO del Gruppo Allied International, realtà produttiva e commerciale nel settore dei fitting – piping (raccordi) con n. 22 unità nel mondo che governa il ciclo completo, dalla produzione fino allo stoccaggio e alla distribuzione di raccordi e tubi per tutti i settori del mercato mondiale dell’energia: oleodotti, gasdotti, piattaforme marine, impianti petrolchimici, centrali termiche e nucleari.

Dr.ssa Daniela Aschieri ÈDirettore dell’U.O. Semplice Dipartimentale Cardiologia e Riabilitazione Cardiologica presso l’AUSL di Piacenza – Ospedale Unico Val Tidone – Sede di Castel San Giovanni nonché fondatrice dell’Associazione di Volontariato no profit “Il cuore di Piacenza” – oggi “Progetto Vita” – nel cui ambito dal 2008 ha assunto la carica di Presidente e di responsabile medico organizzativo.

Sig. Bonvini Rodolfo Dal 2002 è presidente provinciale dell’Associazione Nazionale Famiglie Caduti e Dispersi in Guerra, sodalizio che accoglie e unisce tutti i congiunti dei Caduti e Dispersi in Guerra e ha rappresentanza esclusiva dei  loro interessi morali e materiali. Il Sig. Bonvini inoltre dal 2002 è volontario A.V.O. presso il reparto di medicina ERI dell’Ospedale Guglielmo da Saliceto di Piacenza.

Geom. Francesco Cagni  Da aprile 2003 è responsabile dell’Area Tecnica del Comune di Pianello Val Tidone.

Ing. Antonio Cerciello L’Ing. Antonio Cerciello è Presidente dell’impresa piacentina “Nordmeccanica Group”, azienda leader nel mondo per il settore meccanico dell’imballaggio flessibile.

Lgt. C.A. Ercole Dallospedale Luogotenente dell’Arma dei Carabinieri, ricopre l’incarico di addetto alla stazione di Parma Oltretorrente.

T. Col. Massimo Gelmini Dal 2017 presta servizio al Quartier Generale della NATO presso il Comando di AIRCOM, base aerea di Ramstein (Germania).

Sig. Veneziani Carlo èreferente per il Centro Studi della Sezione Alpini di Piacenza. In questo ruolo ha organizzato incontri con ragazzi delle scuole della provincia volti alla presentazione del ruolo degli Alpini al giorno d’oggi nella società ed alla commemorazione del Centenario della Grande Guerra, promuovendo e accompagnando visite ai luoghi degli eventi ed ai Sacrari.

Medaglia d’onore riconosciuta ai cittadini italiani, militari e civili (ovvero per i familiari dei deceduti), deportati o internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra

Alla Memoria di Anselmi Eugenio, militare deportato in Germania dal 11 settembre 1943 al 26 giugno 1945.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank