Molestie sessuali e maltrattamenti sul posto di lavoro, dentista a processo

Condannato 25enneProcesso

Violenza sessuale, maltrattamenti e stalking. Sono le pesanti accuse di cui deve rispondere un dentista di 66 anni, piacentino. Accuse mosse da una ex dipendente di 57 anni. Episodi avvenuti tra il 2016 e il 2017, dopo l’assunzione della donna all’interno dello studio dentistico.

Telefonate continue, anche negli orari extralavorativi, vessazioni, maltrattamenti e addirittura molestie di natura sessuale. In un’occasione, per esempio, il medico avrebbe addirittura mostrato i genitali alla donna, in un’altra le avrebbe toccato il seno.

Nel periodo in cui la dipendente si era fratturata una mano, il titolare le avrebbe sferrato un pugno colpendo volontariamente il gesso. E ancora l’uomo avrebbe preteso in più di un’occasione che le 57enne restasse seduta al posto di lavoro senza mai alzarsi.

Insomma, la donna parla di un vero e proprio incucbo che l’avrebbe costretta persino a ricorrere alle prestazioni di uno psicologo. Il processo è iniziato oggi davanti al giudice Gianandrea Bussi che ha raccolto la testimonianza della dipendente.